Brugman: "Con Liverani era tutto nuovo, poi il cambio di proprietà. Ma non valevamo la retrocessione"

10.06.2021 10:28 di Donatella Todisco   Vedi letture
Brugman: "Con Liverani era tutto nuovo, poi il cambio di proprietà. Ma non valevamo la retrocessione"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Intervistato dalla web tv Soy Calcio, Gaston Brugman si sofferma tra le varie cose anche sull'esito della stagione del Parma, poi retrocesso in B: "E' stata una stagione difficile, complicata. E' arrivato un allenatore nuovo, la squadra era buona, avevamo speranze per l'anno. Il mister voleva un po' di tranquillità. Avevamo un allenatore che faceva tutto il contrario di quello che ci chiedeva D'Aversa, con il contropiede. Possesso palla, tutte altre idee e abbiamo avuto pochissimo tempo nel pre stagione. Poi è cambiato il direttore e a una settimana dalla fine del mercato è cambiata la proprietà. Fino a quel momento non c'erano giocatori nuovi, erano tutti giocatori dell'anno passato. C'è stato poco tempo e tanti cambi. Avevamo poco tempo e tempo non ne avevamo. Abbiamo perso la categoria, abbiamo avuto molte occasioni per mantenerla. Il valore della rosa non vale la classifica, quello che ci è mancato forse è non aver avuto la forza giusta. Abbiamo segnato poco, negli ultimi dieci minuti abbiamo perso 30 punti mi pare".