Verso Parma-Lecce: Gervinho c'è, Iacoponi forse. Dubbi in mezzo al campo per Liverani

11.01.2020 21:15 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Verso Parma-Lecce: Gervinho c'è, Iacoponi forse. Dubbi in mezzo al campo per Liverani

Sarà una settimana particolare per il Parma, che da lunedì prossimo a domenica 19 gennaio dovrà affrontare tre impegni tanto delicati quanto importanti. Il primo a cui pensare è quello di campionato contro il Lecce, squadra alla ricerca di punti-salvezza: non sarà dunque un match semplice per i ducali, che però saranno sicuramente desiderosi di riscatto dopo la pesante sconfitta patita cinque giorni fa a Bergamo. Ad arbitrare la contesa sarà il signor Michael Fabbri della sezione di Ravenna, coadiuvato dagli assistenti Cecconi e Colarossi, e dal quarto ufficiale Sozza. Ma andiamo a vedere le ultime novità che giungono dalle due formazioni:

LE ULTIME DA PARMA - Dall'allenamento odierno, il penultimo prima dell'incontro, arrivano ottime notizie per mister D'Aversa, che ha ritrovato in gruppo Gervinho, il quale dunque si candida prepotentemente per una maglia da titolare in attacco accanto a Inglese (in ballottaggio con Cornelius) e Kulusevski. Tutte da valutare, invece, le condizioni di Iacoponi, che anche oggi ha svolto lavoro differenziato: se il difensore non dovesse farcela, ecco che al suo posto giocherebbe Dermaku in coppia con il recuperato Bruno Alves. La novità più attesa, però, è rappresentata da Kurtic, che è pronto a fare immediatamente il suo esordio in maglia crociata al fianco di Scozzarella e Kucka. 

LE ULTIME DA LECCE - Alla seduta odierna non hanno preso parte Calderoni (che tuttavia dovrebbe essere impiegato dall'inizio), Farias, Lapadula e Shakhov, i quali hanno lavorato a parte. Anche alla luce dei problemi in attacco, a giocare in avanti dal 1' dovrebbero dunque essere Babacar e Falco, con Mancosu pronto ad agire alle loro spalle. Potrebbe subito essere della partita l'ex crociato Deiola, che contende il posto a Petriccione, mentre sarà sciolto solo in extremis il dubbio tra Majer e Tabanelli da parte di mister Liverani.