PL - Mazzoni (Lady Radio): "Fiorentina-Parma da tripla, ducali squadra da trasferta"

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA
24.12.2018 17:13 di Nico D'Agostino   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
PL - Mazzoni (Lady Radio): "Fiorentina-Parma da tripla, ducali squadra da trasferta"

A due giorni dal boxing day di Santo Stefano in cui il Parma affronterà la Fiorentina, Parmalive.com ha raggiunto Duccio Mazzoni giornalista viola di Lady Radio per avere un parere sulla partita a cui assisteremo: "La Fiorentina arriva con gran fiducia alla gara dopo la vittoria inaspettata di Milano, ha ritrovato le proprie certezze dopo otto partite senza vincere, il Parma poteva fare qualcosa di più in casa col Bologna ma è comunque una squadra in forma e sta facendo un campionato al di sopra delle aspettative, i viola sono in linea con le previsioni di inizio campionato che parlavano di settimo posto, quindi credo che sarà una bella partita".

Quindi l'obiettivo dei viola è l'Europa?
"Beh si, lo ha dichiarato in estate la proprietà che mirava al settimo posto, anche se non conduce automaticamente in Europa, perché si è parlato di migliorare l'ottavo della passata stagione. Certo non è facile e serve continuità, che è mancata negli ultimi due mesi ma credo possa rimanere nel gruppone di centro classifica".

Chi vede favorita in quel gruppone?
"Direi l'Atalanta e il Torino che hanno qualcosa in più. I nerazzurri hanno investito molto in estate e il Torino ha fatto ancora all-in per raggiungere l'Europa, ma non escludo sorprese come la Sampdoria, il Sassuolo e lo stesso Parma fino a qualche giornata fa era protagonista perché la rosa è stata costruita in maniera ottima e razionale dal punto di vista tecnico. D'Aversa è un allenatore emergente che ha lavorato molto bene in tutte le categoria e magari con più continuità nel ritorno potrebbe anche rientrare".

Il Parma sembra trovarsi più a suo agio in trasferta con squadre propositive, come la Fiorentina...
"Sono d'accordo, la forza del Parma è l'organizzazione e una buona fase difensiva sfruttando le qualità degli esterni da Gervinho a Biabiany, Di Gaudio e Siligardi. Ha, inoltre, un centravanti come Inglese che nel sistema di gioco di D'Aversa è l'attaccante ideale perchè fa reparto da solo, la Fiorentina deve stare molto attenta a non esporsi alle ripartenze dei crociati che possono essere letali, sì forse i ducali sono una squadra da trasferta".

Come vede lo scontro tra una difesa forte come la viola ed un attacco poco prolifico come quello gialloblù?
"La Fiorentina basa la sua forza sulla difesa e Pioli ha ruotato pochissimo i quattro difensori, ma questo non vuol dire nulla perché Biraghi può soffrire Gervinho ad esempio e anche Inglese è pericoloso di testa. Un punto di unione tra le due squadre è la difficoltà di finalizzazione, perché anche i toscani non hanno dei numeri eccellenti".

Mancherà Bruno Alves.
"Assenza importante anche se non soprattutto per la leadership, ha esperienza e ha vinto campionati. E' l'emblema della bontà del lavoro di Faggiano che ha costruito una rosa con un mix di esperti per la A e giovani scommesse interessanti, confermando un blocco del gruppo che ha vinto la B e il Parma sta facendo un campionato importante. Potrebbe sostituirlo Gagliolo che ha fatto molto bene da centrale".

Cosa ne pensa del Boxing Day?
"Sono favorevole. Più volte abbiamo preso come modello la Premier League e condivido la scelta di giocare nelle feste e non fermare il calcio come si fa in altri settori, credo sia una scelta giusta per far crescere il movimento. Inoltre la Fiorentina anche l'anno scorso ha giocato il 26 dicembre in Coppa Italia, quindi non è una novità per i viola".

E' d'accordo col prolungamento del mercato al 31 gennaio?
"No, interrompere il mercato prima della ripresa del campionato era una scelta molto saggia. Penso che sia stato deciso dalle società per uniformarsi alle scadenze degli altri campionati e per tutelarsi anche, tuttavia, penso che si concentreranno tutte negli ultimi giorni come sempre".

Un pronostico?
"Fino a due settimane fa avrei detto il Parma, adesso vedo leggermente meglio i viola ma penso comunque che sia una partita da tripla, proprio per le caratteristiche del Parma di cui abbiamo parlato prima". 

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA