PL - Susic: "I crociati hanno raggiunto la giusta mentalità. I singoli? La vera forza del Parma è la squadra"

11.12.2023 16:35 di Donatella Todisco   vedi letture
PL - Susic: "I crociati hanno raggiunto la giusta mentalità. I singoli? La vera forza del Parma è la squadra"

Al Tardini la partita tra Parma e Palermo è terminata con il risultato di 3-3. Dopo il gol di Estevez che ha momentaneamente accorciato le distanze, la squadra crociata è riuscita a ristabilire la parità nei minuti di recupero grazie alle reti di Mihaila e Charpentier. La nostra redazione ha contattato Massimo Susic per fare una considerazione della sfida tra crociati e rosanero. Ecco le parole dell'ex difensore ai microfoni di ParmaLive.com.

Al Tardini il Parma è riuscito a pareggiare in extremis con il Palermo con il risultato di 3-3. Come valuta la gara dei crociati?
"Il Parma è andato in svantaggio, poi è riuscito a rimontare: questa è la vera forza della squadra crociata. Non è la prima volta che i crociati riescono a rimontare e chiudono le partite con un risultato utile, anche se si è trattato di un pareggio. Questo significa che, dopo tre anni di Serie B, finalmente la squadra ha una giusta mentalità per affrontare la realtà cadetta. Al contempo il Parma ha dimostrato che saprebbe ben comportarsi anche in Serie A, dopo aver visto la partita di Coppa a Firenze".

Nel reparto difensivo si è ben distinto Coulibaly con una buona prestazione. Cosa ne pensa del terzino francese?
"Coulibaly sta facendo il suo dovere. Penso però che non sia tanto il singolo, quanto l'intera squadra che al momento si sta ben comportando. Se il reparto difensivo è compatto e organizzato, insieme al centrocampo, può dare l'opportunità ai singoli di venire fuori. E' la squadra che riesce a vincere i campionati di Serie B, non il singolo. Quest'anno il Parma sta dimostrando l'importanza dell'intera squadra".

Estevez ha segnato il suo primo gol in campionato. Quanto è fondamentale il suo apporto per la squadra crociata?
"L'apporto di Estevez per il Parma è importantissimo. Dovrebbe fare altri gol per dare continuità a quello che sta dimostrando. Ogni giocatore dà il proprio contributo per la squadra. Dallo scorso anno Pecchia ha lavorato in un determinato modo per far comprendere ai suoi ragazzi cosa è la Serie B. Quest'anno stanno dimostrando di essere pronti caratterialmente e di avere la giusta mentalità, pian piano poi l'individualità e la tecnica di determinati giocatori vengono fuori".

Mihaila ha realizzato la prima rete stagionale. Può essere un incoraggiamento per il rumeno per il prosieguo del campionato?
"Sicuramente. Mihaila è subentrato a Man ed è riuscito a fare gol. Ciò per un giocatore è molto importante ed è uno stimolo in più. Al contrario un giocatore che non fa gol è un po' frenato. Speriamo che sia il primo gol di una lunga serie a partire dalla prossima partita. Ma ripeto, complessivamente tutti i giocatori stanno ripagando la fiducia di Pecchia".

Con il suo gol Charpentier ha ristabilito la parità tra Parma e Palermo.  L'attaccante franco-congolese è alla sua terza rete in campionato. Una sua considerazione sul giocatore crociato...
"Sinceramente non conosco molto bene Charpentier. Nelle ultime quattro partite di campionato ha fatto due gol, contro il Lecco e contro il Palermo. Quest'anno la società ha deciso di puntare più sul gruppo che sul singolo. E' il collettivo che porta a vincere i singoli campionati, non solo il singolo giocatore. Penso che in questo momento si stia notando il lavoro di Pecchia. Da inizio stagione il Parma ha fatto delle prestazioni molto positive: i crociati hanno trionfato sul campo di Catanzaro con il risultato di 5-0. Inoltre si nota che in questa stagione, come nella partita contro il Palermo, tutti i giocatori lottano e remano dalla stessa parte, questo aspetto rende contenti i tifosi".

Quale squadre il Parma deve temere per la promozione?
"In questo momento sembrerebbe che Parma e Venezia siano le maggiori candidate alla promozione diretta. La Sampdoria è un po' distante ma penso che i liguri faranno di tutto per rientrare nei playoff. Al momento il Cittadella è in zona playoff, potrebbe essere una mina vagante. Penso sinceramente che Parma e Venezia faranno una corsa a sé".

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA