Tra le note positive c'è Pezzella: il laterale sembra trasformato rispetto all'anno scorso

20.10.2020 18:06 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Tra le note positive c'è Pezzella: il laterale sembra trasformato rispetto all'anno scorso
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Non è iniziato benissimo il campionato per il Parma di Liverani, anche se si sapeva che i crociati avrebbero dovuto affrontare un periodo di rodaggio. Chi però sta beneficiando del nuovo corso è sicuramente Giuseppe Pezzella, autore di prove sempre positive in questo avvio di stagione. Ieri contro l'Udinese, sua ex squadra, ha anche sfornato il suo primo assist stagionale, servendo un cioccolatino solo da scartare per Karamoh. Sfruttando anche l'assenza di Gagliolo per infortunio nelle prime partite, il laterale classe '97 si è fatto trovare pronto. Rispetto all'anno scorso, Pezzella infatti accompagna maggiormente l'azione offensiva e appare più sicuro di sé, anche grazie a una maggior continuità sul rettangolo verde. Questa è un'ottima notizia sia per Liverani - che punta anche sul lavoro degli esterni difensivi - sia per la società, dal momento che la giovane età di Pezzella lo rende ancora un elemento futuribile. Al tempo stesso, il già citato Gagliolo (lo scorso anno titolare quasi indiscusso su quella fascia) sarà stimolato dalla concorrenza a dare il massimo, dando il via a una sana rivalità che permetterebbe a entrambi gli esterni di accrescere le rispettive prestazioni in allenamento e in campo.

L'augurio è che Pezzella continui così. Il laterale napoletano aveva debuttato in Serie A a 18 anni con la maglia del Palermo, dopo essere stato voluto fortemente dall'allora responsabile del settore giovanile rosanero, Dario Baccin (che peraltro era stato accostato mesi fa al Parma come possibile erede di Faggiano, ndr). All'epoca, Pezzella rappresentava una delle promesse più interessanti per la fascia sinistra italiana del futuro: dopo qualche anno, potrebbe essere giunta l'ora che tutte le qualità del laterale, vengano finalmente a galla.