Tifosi stoici in un'annata tribolata. Nella speranza di rivederli presto

03.05.2021 17:15 di Donatella Todisco   Vedi letture
Tifosi stoici in un'annata tribolata. Nella speranza di rivederli presto
© foto di Alberto Benaglia/ParmaLive.com

Vivere un'annata travagliata come quella di quest'anno è dura per tutti, per i tifosi di più. Se poi ti dicono che mettere piede allo stadio è impossibile, ancora di più. La curva e gli spalti in generale sono da sempre una valvola di sfogo per tutti gli appassionati: per gioire, arrabbiarsi, esultare, disperarsi. Il Tardini quest'anno ha visto massimo mille spettatori: una buona affluenza per un campionato dilettantistico o per qualche piccola realtà di Serie C, un po' meno a livello di Serie A. L'alibi è per i crociati, ma un po' per tutti: l'assenza del dodicesimo uomo in campo si è fatta sentire. E pochi riescono a trovare l'ironia, la grinta e la passione genuina del tifo crociato. Sempre corretto, mai sopra le righe. Mai violento. Ciò che sempre dovrebbe essere ovunque. Loro che hanno sopportato un fallimento e gestioni malsane in passato riusciranno a superare e sopportare anche questa cocente delusione. La speranza più grande? Alla luce dell'esperimento degli europei, si spera adesso di rivederli sugli spalti nella prossima stagione. Forse chissà, succederà...e non solo questo, si spera.