AU Umbraflor: "Caldo, siccità e scarsità d'acqua: ecco perché il campo era pesante. Ma il Curi tornerà ai suoi livelli"

22.08.2022 16:33 di Vito Aulenti Twitter:    vedi letture
AU Umbraflor: "Caldo, siccità e scarsità d'acqua: ecco perché il campo era pesante. Ma il Curi tornerà ai suoi livelli"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Gaetano/Tuttolegapro.com

Intervenuto sulle colonne de La Nazione, Matteo Giambartolomei, amministratore unico di Umbraflor, azienda che si occupa della cura del terreno di gioco del Grifo, ha così spiegato i motivi per cui sabato sera abbiamo visto un Curi in condizioni pessime: "Alla fine della stagione scorsa, il terreno di Pian di Massiano si è piazzato quinto tra i campi della B. Ma i primi quattro erano campi nuovi. Il terreno del Curi non è mai stato bello a settembre nelle prime giornate di campionato, figuriamoci ad agosto e con il caldo africano delle settimane passate. Due sono stati i fattori che hanno portato a questa situazione: il caldo sopra i quaranta gradi, l’enorme siccità e la scarsità d’acqua di cui è a conoscenza anche il Comune. Questo problema lo hanno avuto la metà dei campi di serie B e anche di serie A. Il fatto è che il nostro problema si è evidenziato tardi, per ultimi rispetto agli altri e per ultimi abbiamo cercato il prato, introvabile in Italia perché nel frattempo hanno rizollato mezza serie A e mezza B. In ogni caso, il campo a fine novembre tornerà come nella passata stagione".