Mercato, bomber-cercasi: tiene banco la questione attaccanti

10.06.2021 14:35 di Rocco Azzali   Vedi letture
Mercato, bomber-cercasi: tiene banco la questione attaccanti
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

“...per vincere la Serie B serve solidità difensiva e un attaccante che garantisca 20 gol stagionali”. Mainstream arcinoto ormai, quasi un mantra ripetuto a non finire dagli esperti del settore quando si parla di campionato cadetto. In effetti non serve un master a Cambridge per capire che per trionfare bisogna subire pochi gol e farne più delle altre, ma tra il dire e il fare c’è di mezzo il mercato, che mai come quest’anno soffre di un immobilismo stagnante sino ad ora. Se il capitolo porta rimane ancora aperto, stesso discorso va fatto per il reparto offensivo, ad oggi un vero e proprio cantiere con tanto di cartello 'Lavori in corso'. Con le partenze di Gervinho e Zirkzee, anche Cornelius, Pellè e Karamoh non sembrano così certi di restare, anzi, tutt'altro. Il danese, fresco di riscatto dall'Atalanta ed ora impegnato con la nazionale all'Europeo, potrebbe non disfare neanche la valigia ed accasarsi lontano dall'Emilia per generare liquidità da reinvestire, mentre l'attaccante pugliese pare non abbia ancora discusso con la società ducale il rinnovo del contratto, in scadenza a fine mese. Per quanto riguarda Karamoh restano vive le sirene d'oltralpe citate di recente, ed il cambio di agente porta a pensare che anche lui potrebbe salutare. Negli ultimi giorni sono rimbalzati i nomi di Coda, Cutrone, Esposito, Piccoli e Torregrossa, tutti profili interessanti e con caratteristiche differenti dagli attaccanti attualmente in rosa, che ad oggi può contare unicamente sulle qualità di Man e Mihaila, confermati entrambi da Ribalta. La vera incognita resta Roberto Inglese, sfortunatissimo nell'ultima stagione, tra Covid, infortuni e problemi di carattere personale non ha mai trovato continuità, ma le sue doti restano indiscusse e un centravanti della sua caratura in Serie B, al netto di problemi di condizione, sarebbe di certo in grado di fare la differenza e trascinare la squadra.