Lucarelli esalta Dermaku: "Sembrava di passaggio, si è fatto trovare prontissimo"

16.11.2019 11:23 di Redazione ParmaLive Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Lucarelli esalta Dermaku: "Sembrava di passaggio, si è fatto trovare prontissimo"

Alessandro Lucarelli, club manager del Parma, fa il punto sulla sosta affrontata in casa ducale dopo il bel successo del Tardini di domenica scorsa: "Grazie alla vittoria sulla Roma la sosta è stata affrontata con la serenità giusta, tutti abbiamo lavorato in vista del derby di domenica prossima. La sfida con Di Vaio? Episodi particolari no, abbiamo giocato tante volte, anche in qualche Parma-Bologna, sarà un piacere rivederlo", queste le sue parole ai microfoni di Sky

Qualche messaggio a chi sta a Casteldebole?
"Meglio stare zitti e pedalare, preparare bene la partita con il lavoro".

Alcune scommesse fatte in estate stanno dando frutti:
"Penso ci sia una crescita generale da parte di tutti gli acquisti fatti in estate, un giocatore che sta facendo grandi cose è Dermaku. Si pensava fosse di passaggio, invece ha aspettato il suo momento e si è fatto trovare prontissimo. E' un bell'esempio per tutti".

Cornelius sta facendo grandissime cose: come si marca?
"È difficile, qualche marcantonio l'ho marcato nella mia carriera, sicuramente non bisogna dargli l'appoggio. Lui non è solo fisico fortunatamente, ha tante qualità e vede la porta. Anche lui ha aspettato il suo momento e dopo l'infortunio di Inglese è salito in cattedra, non si è montato la testa e deve continuare così". 

Andate fortissimo: dovendo spiegare il perché, come lo farebbe?
"Il motivo sta nel merito di tutte le componenti, brave a far rendere tutti i ragazzi. A cominciare dalla proprietà, che ha permesso di creare una squadra di un certo livello, fino al ds che ha preso i giocatori e al mister, bravo a farli rendere tutti".

A differenza dell'anno scorso, il grosso della rosa era a disposizione del mister già all'inizio. 
"L'anno scorso è stato più complicato, per le vicende ormai note, quest'anno volevamo invece avere la maggior parte della rosa sin dall'inizio per dar modo al mister di lavorare tatticamente. Guai però ad alzare la testa, cercheremo di arrivare alla salvezza il prima possibile".