Spezia, D'Angelo: "Recuperati Bandinelli e Antonucci. Abbiamo attaccanti che possono fare male al Parma"

01.12.2023 15:12 di Alessandro Tedeschi Twitter:    vedi letture
Spezia, D'Angelo: "Recuperati Bandinelli e Antonucci. Abbiamo attaccanti che possono fare male al Parma"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Luca D'Angelo, tecnico dello Spezia, ha parlato poco fa in conferenza stampa. Queste le sue parole, riportate da CittàdellaSpezia.com: "Abbiamo recuperato Bandinelli a pieno regime, si è allenato con la squadra. Perdiamo Cassata per squalifica ma gli altri sono tutti a disposizione, compreso Antonucci che tornerà oggi ad allenarsi con la squadra".

Poi sul clima attorno alla squadra: "I giocatori hanno le motivazioni, non è quello che manca. Qualcuno si porta dietro i risultati negativi della passata stagione, purtroppo anche quelli di quest’anno. Lo staff tecnico e dirigenziale deve capire quelli che sono i giocatori che possono togliersi di dosso le scorie che hanno, per rendere al meglio. Singolarmente i calciatori sono molto bravi, ma ci sono altre caratteristiche che anno messe in campo, non ultimo quello psicologico. Dobbiamo capire chi sono i ragazzi che hanno voglia di togliersi giacca e cravatta e mettersi indumenti più consoni. Devo dire che negli allenamenti i giocatori non si risparmiano, il tutto ora va traslato alla partita perché il fulcro del nostro impegno è quello. La mentalità è importante, il fioretto serve ma serve per la stoccata finale".

Sul Parma: "Le scelte a sinistra, una volta infortunatosi Reca, sono Elia e Moutinho che hanno caratteristiche diverse ma sono entrambi due giocatori che interpretano il ruolo in maniera offensiva. Domani affrontiamo una squadra forte, soprattutto dal punto di vista numerico. Pecchia cambia spesso, anche a fine primo tempo, riesce a far giocare tutti con risultati molto buoni. Noi giochiamo in casa, dobbiamo aiutare e farci aiutare dai tifosi. È importante che le due componenti spingano verso la stessa direzione, come hanno fatto anche a Genova e sono convinto faranno anche domani. Il tifoso se vede la squadra dare tutto di sicuro incita, poi se il risultato non va bene fischia. Ma durante la partita una mano la dà. Mi aspetto una partita di grande spirito agonistico, determinante nel calcio. A volte si dimentica, ma è la componente che non può mai mancare. La voglia di essere migliore dell’avversario è fondamentale nello sport. Il Parma è una squadra che fa della velocità la sua arma migliore. Dovremo essere bravi a non concedere ripartenze, ma dovremo fare la nostra partita, difendendo bene innanzitutto. Poi quando ci saranno le occasioni dovremo giocare la nostra partita non pensando solo a difenderci: abbiamo giocatori per mettere in difficoltà qualsiasi difesa".