Pres. Lecce: "In Italia troppe contaminazioni di proprietà straniere, l'identità territoriale fa la differenza"

09.05.2022 15:25 di Rocco Azzali   vedi letture
Pres. Lecce: "In Italia troppe contaminazioni di proprietà straniere, l'identità territoriale fa la differenza"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Il presidente del Lecce, Saverio Sticchi Damiani, fresco campione di Serie B, è intervenuto nella trasmissione di Radio 1 "Radio Anch'io Sport", dove ha parlato, tra le altre cose, della struttura societaria del club salentino: "La squadra, pur avendo le giuste ambizioni, era stata costruita con tanti giovani, comunque di proprietà per una politica precisa, e qualche certezza per questo campionato, ma ci siamo misurati con un torneo durissimo, il più duro degli ultimi anni, formato da tante compagini super attrezzate: essere arrivati davanti a tutti è un risultato davvero clamoroso. La differenza credo poi l'abbia fatta il legame con il territorio da parte tutti, i soci sono tutti del posto, e anche i responsabili dell'area tecnica Trinchera e Corvino sono salentini, mentre Baroni ha indossato la maglia del Lecce per tanti anni da calciatore. Ci sono stati organizzazione e progetti studiati a tavolino, ma l'identità territoriale, in un calcio sempre più fatto da contaminazioni straniere, ha fatto la differenza".