La scadenza del 1 dicembre per gli stipendi incombe: cinque i club ancora non in regola

28.11.2020 10:33 di Alessandro Tedeschi Twitter:    Vedi letture
La scadenza del 1 dicembre per gli stipendi incombe: cinque i club ancora non in regola
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il calcio incassa meno e (di conseguenza) anche gli stipendi in Serie A arrivano col contagocce. O meglio, la maggioranza dei club fa i salti mortali per stare al passo con le norme e il buonsenso. Ma non manca chi preferisce aspettare l’ultimo momento (cioè il 1° dicembre) per restare in carreggiata ed evitare lo spettro delle penalizzazioni. Nei giorni scorsi hanno fatto clamore le indiscrezioni rimbalzate dallo spogliatoio del Napoli, con il presidente De Laurentiis intenzionato ad aspettare fino all'ultimo giorno disponibile, appunto il primo dicembre. In una situazione simile sono anche la Lazio di Claudio Lotito, sempre molto accorto nel gestire le proprie risorse finanziarie, e Oreste Vigorito, patron del neo-promosso Benevento. In passato l’imprenditore campano è sempre stato puntuale, ma in questi periodi di magra ha scelto di diluire gli emolumenti su base trimestrale.

E poi troviamo Genoa e Sampdoria, alle prese con bilanci in bilico: sono ancora tutte in regola, ma i tempi stringono e la data cruciale del primo dicembre incombe. Ricordiamo come il Parma abbia già saldato gli emolumenti di agosto e settembre e sia dunque in regola per la prossima scadenza.