Green Parma: nessuna squadra come i crociati per i giovani impiegati

13.10.2021 20:57 di Niccolò Pasta Twitter:    vedi letture
Green Parma: nessuna squadra come i crociati per i giovani impiegati
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Dall'arrivo del presidente Krause la filosofia del Parma è sempre stata quella di puntare sui giovani, come hanno dimostrato le campagne di mercato passate. In questo inizio di campionato, la squadra di Enzo Maresca ha visto scendere in campo ben nove giocatori nati dopo l'anno duemila (compreso): i 2000 Adrian Benedyczak e Valentin Mihaila, i 2001 Felix Correia, Simon Sohm, Vasileios Zagaritis, i 2002 Botond Balogh, Drissa Camara, Daniele Iacoponi e il 2003 Yoan Bonny. E se per Bonny e Zagaritis si parla solo di pochi scampoli di gara, tutti gli altri hanno disputato tanti minuti: Balogh è stato titolare all'esordio con il Frosinone, Camara era il primo cambio a centrocampo prima dell'infortunio, Correia e Iacoponi hanno trovato spazio sull'esterno, così come Benek in attacco, con anche un gol segnato. Mihaila e Sohm, inoltre, sono due veri e propri titolari e giocatori su cui Maresca ha sempre speso parole di grande elogio. 

In Serie B solo la SPAL ha schierato nove giocatori diversi nati dal 2000 in poi, ma sono solamente quattro sono i giocatori di proprietà del club estense. Il Parma, invece, è detentore del cartellino di tutti i ragazzi schierati, con il solo Correia in prestito, ma con l'opzione di riscatto da parte dei crociati. Gli altri colossi di categoria, invece, latitano in questa classifica: il Monza ne ha schierati tre, come il Frosinone, la Cremonese quattro, come Crotone e Lecce, solo due quelli di Benevento e della capolista Pisa (tra cui Lucca).