LIVE! Pecchia: "Rimaniamo fedeli ai nostri principi, mettendo quel qualcosa in più. Servirà astuzia"

09.12.2023 13:30 di Tommaso Rocca   vedi letture
LIVE! Pecchia: "Rimaniamo fedeli ai nostri principi, mettendo quel qualcosa in più. Servirà astuzia"

13.30 - Termina la conferenza stampa.

Con il rientro di Hainaut e Cyprien e il graduale reintegro di Hainaut, ora possiamo dire che la squadra è al completo? Anche in ottica mercato...
"Sinceramente non penso al mercato, vedo un gruppo compatto. E' vero, sono contento di Hainaut e Cyprien, anche Valenti sta con noi, lavora ed ha bisogno di continuità. Francamente non riesco a vedere oltre a domenica".

Non hai pensato nel finale di gara a Firenze di difenderti di più, passando ad una difesa a tre?
"Se avessi avuto un altro cambio avrei potuto farlo. Avevamo speso molto in mezzo al campo con gli esterni, in quel momento la squadra stava difendendo. Eravamo bassi ma ripartivamo tutte le volte. Probabilmente avremmo potuto difenderci in maniera diversa, con una migliore gestione della palla".

Hai visto più soddisfazione per aver fatto una grande partita o rabbia per l'eliminazione dopo Firenze?
"Mix di sentimenti, delusione, consapevolezza, soddisfazione, rabbia. Un po' tutto, mi piacerebbe vedere ora la maturità giusta, per capire su cosa dobbiamo lavorare e su cosa dobbiamo concentrarci di più".

Partita cruciale contro una squadra che giocherà la partita della vita...
"Dobbiamo giocare tutte le partite per vincerle, per i tre punti. Qualunque tipo di partita, dobbiamo essere fedelissimi ai nostri principi, con leggerezza, entusiasmo e voglia di giocare a calcio, e ovviamente per vincere, è l'aspetto fondamentale".

Il Palermo è in difficoltà ma il valore è indiscusso.
"Poco da aggiungere, oltre all'aspetto tecnico-tattico servirà quell'astuzia necessaria per affrontare questo tipo di squadra. Hanno valori, vissuto e gente abituata a giocare questo tipo di partite, sotto questo punto di vista dovremo essere alla pari del Palermo".

Nelle ultime gare un po' di turnover in difesa. Qual è la coppia più indicata per fronteggiare Brunori e soci? Rivedremo Ansaldi?
"Non è stato turnover, ma gestione della rosa, mi piace sottolinearlo. Abbiamo recuperato anche dal punto di vista mentale Hainaut, ha fatto una prestazione straordinaria in quel ruolo, anche l'anno scorso lo ha ricoperto in un paio di occasioni, questa volta ha offerto una prestazione contro un avversario veramente importante. Si è dimostrato all'altezza con grande sicurezza, c'è Balogh nelle migliori condizioni, farò le mie valutazioni. Circati ha la mandibola dall'altra parte per il colpo subito, Osorio e Delprato sono a disposizione e hanno le energie per giocare. Tutti pronti, le mie saranno scelte tecniche".

Il Palermo nelle ultime gare non costruisce più dal basso, si aspetta una squadra chiusa?
"Non lo so, sicuramente riconosco i valori dei giocatori e il loro vissuto, verranno per giocarsi la partita. Hanno giocatori di qualità, proporranno gioco, non faranno solo una fase. Sarà una partita aperta".

Ritiene che da trequartista possa dare di più Bernabé?
"E' più vicino alla porta ed è in grado di trovare la via del gol. Sta bene fisicamente e mentalmente, dipende dal tipo di partita. E' in grado di far le due cose. A La Spezia nel finale si è abbassato e ci ha permesso di gestire il pallone con qualità accompagnando l'azione. E' duttile, può alternane le due posizioni, senza alterare gli equilibri. Chiaro che a Firenze ha trovato un gol fantastico e ha fatto anche una partita di quantità".

A Firenze hai ritrovato il centrocampista che cercavi, vedendo l'ottima prova di Cyprien...
"Sono contento per il ragazzo, erano sei mesi che era fuori. Ero sicuro avrebbe fatto una buona prestazione, ma mi ha sorpreso, è arrivato a novanta minuti in crescendo. E' dentro il gruppo e darà un contributo alla squadra".

Pensa che l'eliminazione possa portare a contraccolpi psicologici?
"Se si vuole una mentalità vincente bisogna giocare con la voglia di vincere ogni partita, con quell'impegno di dare il massimo per ottenere il massimo del risultato. Dobbiamo fare le nostre cose, indipendentemente dall'avversario. A Firenze abbiamo avuto personalità ma non è servito, deve insegnarci, per vincere le partite serve tutto, tattica, tecnica, astuzia e condizione fisica".

L'anno scorso con il Palermo ci fu la svolta. Ora è il momento di dare continuità.
"Sì, il momento è ben diverso evidentemente, anche la nostra condizione mentale. Questa continuità e questo entusiasmo, che bisogna alimentare, è necessario per il mio gruppo, le partite giocate, anche quella di Firenze, deve dare quell'indirizzo, ma c'è da mettere qualcosa in più perché dobbiamo cercare di uscire dal campo con la vittoria dopo partite così. Vogliamo migliorare questo aspetto, sarà fondamentale, affrontiamo una squadra di esperienza e vissuto. Sarà una partita di astuzia e strategia, non solo tattica, dobbiamo metterci qualcosa in più".

Mihaila ha risposto bene a Firenze, quando ritroverà il gol secondo lei?
"Sono molto contento di Valentin, secondo me è in dirittura di arrivo. Lo ha dimostrato nell'ultimo periodo, ha trovato continuità e ha fatto tante belle cose. Per chi gioca in quel ruolo il gol è la maggiore soddisfazione e dà morale e consapevolezza, ma l'impegno e la predisposizione al sacrificio sono sotto gli occhi di tutti".

Come ha risposto la squadra alle fatiche della partita negli allenamenti?
"Tutto il gruppo è uscito molto bene, abbiamo fatto una partita intensa e lunga. Ho tutti a disposizione, farò scelte tecniche tenendo conto delle condizioni di ogni singolo giocatore. Affrontiamo una partita troppo diversa da quella fatta in Coppa Italia". 

Settimana impegnativa, il big match con il Palermo è la gara più importante?
"Quelle giocate non importano più, la più importante è domani. Son tutte partite da tre punti, anche se i giornalisti le chiamano big match".

13.10 - Inizia la conferenza stampa.

12.45 - A poche ore di distanza dall'emozionante e dispendioso impegno di Coppa Italia contro la Fiorentina, è già giorno di vigilia per i crociati, impegnati domani nel pomeriggio al Tardini contro il Palermo. Impegno delicatissimo, contro una squadra in cerca di riscatto, che ai nastri di partenza era data come grande favorita per la promozione. E' a tutti gli effetti uno scontro diretto, dove ci sarà bisogno del miglior Parma per ritrovare i tre punti tra le mura amiche. La gara di Firenze ha confermato la forza di questo gruppo, che però deve mantenere i piedi per terra, andando a lottare con umiltà anche contro i rosanero. In che condizioni si presenta la squadra? A questa e a molte altre domande risponderà mister Fabio Pecchia, che tra pochi minuti presenterà la sfida direttamente dalla sala stampa del Mutti Training Center di Collecchio. Segui le sue parole in diretta, grazie al nostro LIVE!

Leggi tutte le ultime novità sul Parma su Twitter! Diventa Follower
VUOI COLLABORARE CON PARMALIVE.COM? SCRIVICI!
Segui tutte le news di ParmaLive.com su Facebook: cllicca "Mi Piace"!
Tutte le novità del nostro sito sono anche su Instagram: seguici!