PL - Vignaroli: "Il Parma avrà voglia di rivalsa. L'aspetto psicologico è fondamentale"

27.07.2022 10:00 di Donatella Todisco   vedi letture
PL - Vignaroli: "Il Parma avrà voglia di rivalsa. L'aspetto psicologico è fondamentale"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini

In attesa di sviluppi sul mercato, è importante prepararsi al meglio per la nuova stagione. Il 7 agosto ci sarà il primo impegno ufficiale stagionale del Parma a Salerno per la Coppa Italia, seguito dal primo match di campionato contro il Bari, al Tardini, venerdì 12 agosto. Che Parma aspettaci? Lo abbiamo chiesto a Fabio Vignaroli, ex calciatore gialloblu durante la stagione 2004-2005. Ecco le sue dichiarazioni ai microfoni di Parmalive.com.

Si parte con Salernitana in coppa e Bari in campionato. Aspettative?
"Il Parma avrà voglia di rivalsa rispetto a quanto fatto vedere durante la scorsa stagione. Il Parma ha un'ottima società e un'ottima squadra. Questi due impegni costituiscono il momento iniziale della nuova stagione. L'aspetto psicologico è fondamentale per iniziare bene. Bisogna essere consapevoli delle proprie forze e del fatto di aver costruito una buona squadra. Il campionato di Serie B è sempre lungo e difficile: occorre tenere sempre gli obiettivi ben saldi e la concentrazione alta".

La  novità più interessante di questo mercato da parte della società ducale?
"La società ha preso un ottimo allenatore. Pecchia è giovane e preparato. Inoltre conosce bene la categoria: lo scorso anno si è classificato secondo. Penso sia un ottimo acquisto: il comandante della nave è sempre importante. Occorrerebbe consolidare la rosa che c'era già e magari, dato che il mercato è ancora lungo, metterci anche qualche ciliegina sulla torta; ma penso che sia già un'ottima squadra così".

E' giusto tenere Inglese e cercare di recuperarlo o occorrerebbe andare oltre?
"Per me l'aspetto psicologico è fondamentale nel calcio. Dipende da ciò che vuole fare Inglese: quali sono le sue motivazioni nel contesto. Se il giocatore ha voglia di rivalsa dopo un anno. Nella carriera di un giocatore capita di avere degli alti e bassi. Fondamentali anche sono la squadra e il gruppo. E' un giocatore importante, fondamentale per gli equilibri di una squadra. Con le motivazioni giuste è un giocatore importante per la Serie B".

Sembra che i tifosi del Parma abbiano ritrovato l'entusiasmo. Quanto è importante questo aspetto?
"E' molto importante. Si basa tutto su questo. Dopo una retrocessione è sempre complicato e difficile, se non si conquista la risalita immediata. L'aspetto psicologico è fondamentale. La retrocessione implica un trauma e superarli non è facile e semplice. Penso che lo scorso anno sia stato un anno di transizione che sia servito a ripulire la mente. Il prossimo campionato sarà più complicato del precedente: ci sono tantissime squadre che vorranno salire nella massima serie".

Che Serie B ti aspetti?
"La prossima stagione in cadetteria sarà molto più competitiva. Come ogni anno ci saranno delle sorprese: delle squadre che si metteranno bene in risalito. Inoltre ci sono altre squadre che stanno dichiarando ad alta voce la voglia di tornare in Serie A. E' importante avere la mente fredda e il cuore caldo per centrare l'obiettivo".

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA