PL - Alla scoperta di Maliszewski: il sedicenne che ha stregato il Parma, soffiato a Juve e United

06.10.2020 19:16 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
PL - Alla scoperta di Maliszewski: il sedicenne che ha stregato il Parma, soffiato a Juve e United
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

A ridosso del gong finale del calciomercato, il Parma si è garantito l’acquisto di un giovanissimo portiere polacco, Bartek Maliszewski, classe 2004, arrivato dallo Jagiellonia. Di Maliszewski, soprattutto in Polonia, se ne parla benissimo: miglior portiere dell’ultimo Europeo Under 17, era seguito dai migliori club dell’élite europea, tra cui due squadre italiane, come ci ha raccontato il giornalista polacco Kuba Seweryn, che per primo ha raccontato del passaggio in Italia del giovane portiere: “Maliszewski ha sedici anni ma è già molto alto, all’incirca 193-195 cm. E’ un portiere di grande talento, nonostante debba ancora crescere molto, e nonostante l’altezza è piuttosto veloce. E’ il portiere titolare della nazionale Under 17 polacca, ed è molto apprezzato dai dirigenti del Parma. Ha ancora tanto da imparare ma ha tutte le caratteristiche per diventare un ottimo portiere. Ad esempio, data la sua altezza, potrebbe essere più incisivo sui calci piazzati e nelle uscite sui cross, ma dall’altra parte è già molto forte nel gioco con i piedi e fuori dall’area di rigore”.

Come detto, sul giovane gioiellino ex Jagiellonia, la concorrenza era molto agguerrita, come ci racconta il collega polacco: “Maliszewski era in trattativa con il Manchester United e con la Juventus, e inoltre era stato invitato dallo stato maggiore dell’Inter, che stava trattando molto seriamente con il ragazzo, ma l’evolversi dell’epidemia Covid (la trattativa era sbocciata proprio all’inizio della pandemia, ndr) ha raffreddata la pista. Il Parma ha iniziato a chiedere informazioni verso agosto, quando però il ragazzo era in procinto di passare all’Everton: con tanta pazienza la società crociata ha lavorato sotto traccia, riuscendo a convincere il ragazzo e il club ad accettare l’Italia. La pazienza credo sia stata la chiave del Parma per portare a termine l’acquisto, comunque sostanzioso seppur si parli un sedicenne (500mila euro subito, altri 500mila di bonus)”.

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA