Vecchi: "Ultimamente si è lavorato bene coi giovani. Pensiamo ad esempio a Kulusevski"

03.07.2020 11:39 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Vecchi: "Ultimamente si è lavorato bene coi giovani. Pensiamo ad esempio a Kulusevski"

L'allenatore del Sudtirol Stefano Vecchi, intercettato dai microfoni di TMW Radio, ha sottolineato l'importanza del tema giovani per il rilancio del calcio italiano: "Credo che ci siano gruppi di ragazzi dal '97 al 2002 che si stiano affacciando alla Serie A, trovando dello spazio maggiore rispetto agli altri anni. I discorsi delle squadre U23 potrebbe facilitare quelli che rischiano un po' di perdersi tra le varie categorie. In Italia però spesso si finisce con dei compromessi che non aiutano nessuno, e questo vale per il calcio che altro. Mercoledì sera vedevo Barrow, Kulusevski, Carboni del Cagliari... Ma penso anche a Esposito, Zaniolo, Pinamonti che ha fatto gol con la Juve. Abbiamo tanti ragazzi che si affacciano al grande calcio: ultimamente si è lavorato bene, ma non è mai abbastanza".