Inglese, Pinamonti e Caputo: Parma lontano per loro. Caccia al bomber d'area, cullando il sogno Balotelli

31.05.2019 20:48 di Sebastian Donzella   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Inglese, Pinamonti e Caputo: Parma lontano per loro. Caccia al bomber d'area, cullando il sogno Balotelli

Un attaccante prolifico in zona gol per ottenere una nuova salvezza in Serie A. Questo il grande obiettivo del mercato estivo del Parma. In realtà saranno tantissime le operazioni, in tutti i reparti, che il diesse Faggiano dovrà portare a termine per rinforzare la rosa. Ma, ripetiamo, la mossa più importante avverrà lì davanti. Soprattutto con un Roberto Inglese lontanissimo dai gialloblù. Anzi, potremmo dire tranquillamente, già sfumato. Troppo alta la richiesta del Napoli, troppe le squadre sull'ex Chievo. Stessa situazione per Andrea Pinamonti che era stato vicino al Parma a gennaio. Poi la scelta di rimanere a Frosinone, retrocedendo ma mettendosi in mostra. L'esplosione al Mondiale Under 20 in questi giorni, poi, hanno definitivamente spedito in orbita le cifre per il cartellino, moltiplicando le richieste per l'ex ciociaro.

Resterebbe Francesco Caputo, grande sorpresa dell'ultimo campionato di Serie A. Anche lui retrocesso, con l'Empoli, ma anche lui reduce da una grande stagione, conclusa addirittura in doppia cifra da debuttante. Sembrava l'uomo giusto per il Parma, dopo il gran rifiuto di un anno fa da parte dei toscani. Invece le parti non sarebbero così vicine, a causa di un pressing asfissiante della SPAL e a un Genoa pronto ad accaparrarselo se sceglierà Andreazzoli, mentore di Caputo, per la panchina.

Scorrendo la lista dei nomi, insomma, scegliere il bomber non sarà facile. C'è Camillo Ciano a un passo ma, nonostante le sette reti in stagione, non siamo di fronte a un cacciatore d'area, quanto a un esterno che sa far di tutto e di più. Un nome interessante ma difficilmente la punta centrale che possa garantire il giusto apporto di gol per la salvezza.

La realtà, come detto, non sembra semplicissima. Il sogno, invece, è bello chiaro: lo svincolato di lusso Mario Balotelli, ospite della città ducale negli ultimi giorni, che non ha affatto chiuso le porte a un approdo in gialloblù. In questo caso il problema più grande era e resta lo stesso: l'ingaggio astronomico per un club che non può permettersi follie.