Brazao come Borini (e non solo): comprato e venduto senza mai scendere in campo

28.06.2019 21:24 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Brazao come Borini (e non solo): comprato e venduto senza mai scendere in campo

Gabriel Brazao è da qualche ora ufficialmente un giocatore dell’Inter. La sua storia è molto particolare perché il ragazzo, arrivato a Parma nel mercato di gennaio, lascia l’Emilia con zero minuti giocati. Ai più attenti, questa vicenda ricorderà quella di un altro ex giocatore del Parma (ex solamente di fatto), Fabio Borini, acquistato a zero dal Chelsea il 21 agosto 2011 e rivenduto alla Roma dopo soli dieci giorni, nell’ultimo giorno di mercato. Sono tante le storie di calciatori comprati e successivamente rivenduti senza mai mettere piede in campo: uno dei più noti è Kevin Prince Boateng, acquistato dal Genoa subito dopo il mondiale di Sud Africa 2010 e girato immediatamente in prestito al Milan. A Genova non metterà mai piede. Sempre sul fronte rossonero, ricordiamo due giovani pescati in Sud America da Adriano Galliani nel lontano 2008, Tabarè Viudez e Matias Cardacio: entrambi lasciarono Milano dopo una sola stagione e senza mai indossare i colori rossoneri. Chi senza mai scendere in campo è diventato una leggenda è Carlos Raposo, brasiliano classe ’63 che per vent’anni ha vestito dieci maglie nel calcio professionistico senza mai giocare nemmeno un minuto. La sua storia è talmente bizzarra dall’essere diventata un film.