Faggiano: "Bruno Alves non si muove! Stepinski interessa ma è importante per il Chievo"

28.01.2019 21:37 di Nico D'Agostino  articolo letto 1572 volte
Faggiano: "Bruno Alves non si muove! Stepinski interessa ma è importante per il Chievo"

Intervenuto durante la trasmissione 'Bar Sport' di Tv Parma, il ds del Parma Daniele Faggiano ha commentato le voci di mercato sul presunto interesse della Juventus per Bruno Alves circolato in giornata: "Dopo aver preso Caceres la Juve non ha posti per Bruno Alves, mi tocca ripetere la stesse cose che ho detto qualche giorno fa: inoltre ho letto che avrei chiesto un milione e mezzo, è assurdo non ho mai parlato di cifre con la Juve. Queste sono cose passate ed in questo momento non posso concentrarmi su queste notizie perché devo fare altro sul mercato. I giocatori importanti me li tengo, come fanno anche le altre squadre".

Stepinski - "Stepinski ci interessa, ma è un giocatore importante per il Chievo, non posso dire le mie strategie per smentire le news infondate che girano".  

Baraye - "Si è parlato molto del possibile esordio in A caldeggiato dalla Curva Nord, ma non entro nel merito, lavoriamo seriamente per non farci condizionare dall'esterno. Lo stimo tantissimo anche se non l'ho portato io a Parma e lo volevo al Trapani quando ero in C, si è comportato da grande professionista: deve decidere dove andare, ha anche offerte dall'estero ma deve capire se restare vicino alla famiglia". 

Inter - "Sono stato nella sede dell'Inter ma si parla anche di situazioni future, ci si sente nel quotidiano in questi periodi". 

Centrocampo - "Arriverà sicuramente un giocatore e mi prendo la responsabilità dell'uscita di Deiola che ha messo in difficoltà il mister, perché doveva entrare un giovane. Il ragazzo poteva aspettare anche questa settimana, ma è voluto andare a Cagliari già dopo la partita di Udine: però ho sbagliato io, perché lo dovevo tenere visto che avrebbe giocato titolare con il nostro centrocampo incerottato. Inoltre ci tengo a dire che si è comportato da grande professionista". 

SPAL - "Ieri è stata una domenica strana nei risultati di tutte le squadre, ma non siamo stati arrendevoli, abbiamo giocato sempre all'attacco e meritavamo di più. Speravo di vivere questi ultimi giorni di mercato con qualche punto in più, ma non ci accontentiamo".