Capitano e goleador: Bruno Alves erede di Minotti, Cardone e Lucarelli

14.12.2018 21:26 di Nico D'Agostino   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Capitano e goleador: Bruno Alves erede di Minotti, Cardone e Lucarelli

La splendida punizione gol con cui Bruno Alves ha siglato il pareggio contro il Chievo di domenica scorsa, ha rievocato altre prodezze di capitani difensori goleador della storia del Parma che qui cercheremo di riassumere cronologicamente. Statisticamente il capitano più prolifico della storia gialloblù è Lorenzo Minotti con ben 29 reti in 280 partite, tante sono le reti belle e preziose siglate dall'ex ds crociato, ma al primo posto nei ricordi va sicuramente la mezza rovesciata all'incrocio dei pali nella storica finale della Coppa delle Coppe a Wembley contro l'Anversa del 1993 che valse l'1-0 dopo appena nove minuti. Non straordinario lo score realizzativo di Giuseppe Cardone con appena 4 gol realizzati nel ducato, ma la sua figura è stata molto importante in anni difficili e poi come dimenticare il gol (seppur fortunoso) nello spareggio di Bologna che sancì la salvezza crociata al termine della sofferta stagione 2005-06. Quando si parla di capitani, allora è obbligatorio citare Alessandro Lucarelli: top scorer nelle presenza in gialloblù e secondo in classifica nei gol realizzati da capitano con 19 reti con una perla assoluta regalata il 6 gennaio 2014 contro il Torino. Indimenticabile il colpo di tacco in anticipo sul primo palo che fulminò Padelli e mandò in visibilio il Tardini per il momentaneo 2-1 ducale. Infine, la splendida punizione di Bruno Alves, un gesto tecnico di altissimo livello, un colpo da campione per un giocatore già entrato nel cuore del tifo gialloblù con il suo carisma e qualità umana e tecnica.