PL - Il doppio ex Manzoni: "Parma-Atalanta sfida da X. Mi aspetto una bella partita"

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA
28.03.2019 10:00 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
PL - Il doppio ex Manzoni: "Parma-Atalanta sfida da X. Mi aspetto una bella partita"

Intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni, Alessio Manzoni, ex giocatore di Parma e Atalanta, ha così parlato della sfida di campionato che andrà in scena domenica all'ora di pranzo: "Mi aspetto una partita brillante, perché le due squadre giocano bene, senza paura. Quindi sicuramente non sarà un match "difensivo", mi sento di dire che sarà un incontro po' "europeo"".

Molto interessante sarà la sfida nella sfida tra Inglese e Zapata.
"Sono due attaccanti che stanno facendo molto bene e che hanno nella forza fisica la loro caratteristica principale. Le squadre si appoggiano molto su di loro, le due difese dovranno stare molto attente a questi due punti di riferimento".

Parma-Atalanta sarà anche la sfida tra due modi diversi di intendere il calcio.
"Sì, il Parma è molto abile nelle ripartenze: l'Atalanta dovrà stare molto attenta, anche se gioca meglio a calcio. I nerazzurri hanno bisogno di punti, nelle ultime gare hanno fatto un po' di fatica: dovranno tentare di fare la partita per cercare di tornare a casa col bottino pieno".

Per chi tiferai?
"Faccio fatica a dire per chi tiferò. L'Atalanta mi ha fatto crescere, dandomi la possibilità di diventare un giocatore. Il Parma, invece, ha creduto in me, all'epoca mi ha fatto un contratto importante di cinque anni, mi sono trovato benissimo in Emilia. Spero sia una bella partita, il calcio italiano ha bisogno di queste due solide e importanti realtà".

Come finirà il match?
"L'Atalanta dovrà fare la partita e stare attenta alle ripartenze del Parma. Ora come ora l'Atalanta ha più bisogno di vincere, i ducali possono permettersi anche un pari. Non escludo che la gara possa terminare proprio col segno X".

Al Parma manca ancora qualche punto per dirsi definitivamente salvo.
"Nel nostro campionato non si sa mai, non bisogna mai dare nulla per scontato. Bisogna però dire che il margine di vantaggio sulle rivali è abbastanza ampio: per quello che ha fatto durante l'anno, il Parma può ritenersi abbastanza tranquillo".