Esame superato, il Parma è squadra. L'attenzione ai dettagli è da big, a Cittadella grande prova di forza

 di Simone Lorini Twitter:   articolo letto 542 volte
Esame superato, il Parma è squadra. L'attenzione ai dettagli è da big, a Cittadella grande prova di forza

Questa volta non me la sento di scrivere "Parma vincente, anche se avrebbe potuto fare meglio... quello". No, stavolta mi limito a godermi una squadra concreta, incisiva, poco spettacolare ma incredibilmente attenta ai dettagli, in grado di mettere a frutto al massimo quello che la società ha costruito in estate, una rosa non ancora rodata al 100%, ma che sta entrando davvero in sintonia. Serviva questo a Cittadella, non solo i tre punti, ma una prova che desse continuità a quanto fatto a Foggia e in casa contro Entella ed Avellino: è arrivata, con tremenda convinzione. La difesa ha tenuto molto bene, arrendendosi solo ad un abbaglio, a mio modo di vedere, dell'arbitro, nonostante un centrocampo con meno filtro del solito ed un attacco che di certo non è stato cinico ad ogni occasione. Ritrovare Dezi per aumentare le chances dell'attacco, sarebbe sicuramente importante, ma per ora godiamoci un pacchetto difensivo in grado di far eccitare gli amanti delle vittorie col "minimo sforzo".

Ma godiamoci anche un attacco che finalmente sembra aver trovato un certo feeling: Insigne non è una sorpresa eppure sorprende ad ogni partita, pian pianino sembra essere tornato anche Baraye, e sono sensibili i miglioramenti anche di Di Gaudio, che non riesce ad essere continuo ma che con le sue accelerazioni è in grado di fare molto molto male. Quando in gioco entreranno anche Siligardi, si spera a breve, ma anche Ceravolo, purtroppo non così presto, potremo vederne davvero delle belle.