Difesa in difficoltà con 17 reti subite in 7 gare. Come rimediare?

04.03.2019 22:05 di Nico D'Agostino   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Difesa in difficoltà con 17 reti subite in 7 gare. Come rimediare?

Il Parma ha colto un pareggio sul campo dell'Empoli in un pirotecnico 3-3 che ha evidenziato nuovamente la perforabilità della retroguardia crociata. Infatti, quello che era il vero punto di forza della squadra di D'Aversa, nel girone di ritorno ha perso notevolmente la propria quadratura, tanto da incassare ben 17 reti in sette partite. Ecco, allora, la necessità di correre ai ripari ipotizzando nuove soluzioni: la prima, in realtà, passerebbe da una maggiore concentrazione di tutto il reparto arretrato che nelle ultime uscite è apparso o troppo timido o un po' slegato. Altra ipotesi sarebbe un cambio di modulo, quasi un'anatema nel dogmatico 4-3-3 di D'Aversa, ma che in realtà già nella sfida contro il Napoli, nel secondo tempo, ha trovato una discreta applicazione passando al 3-4-3 con i tre centrali difensivi. Ultima proposta, quella di ravvivare la fluidità della fasce: Iacoponi e Gobbi sono apparsi molto in affanno nelle ultime settimane e la freschezza di Gazzola e Dimarco potrebbe fornire nuova linfa sia in fase di contenimento che in fase propositiva. Fateci sapere la vostra opinione, cliccando qui.