Sepe saluta Napoli su Instagram: “Sono nato napoletano e morirò napoletano”

10.07.2019 16:19 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Sepe saluta Napoli su Instagram: “Sono nato napoletano e morirò napoletano”

Da qualche ora Luigi Sepe è un nuovo giocatore del Parma. Dopo il prestito della scorsa stagione, il portiere ha convinto la società emiliana a puntare ancora su di lui e ad affidargli nuovamente le sorti della porta crociata. Su Instagram il portiere ha voluto salutare Napoli, la sua città, con una bellissima lettera:
“Servirebbero milioni di parole per descrivere questi miei 20 anni di NAPOLI... dalla prima volta nel lontano 1999 a Marianella finendo con l’ultima volta al san Paolo contro il Crotone... ma sono cose che ho vissuto io e sono e saranno per sempre con me... L’unica cosa da esternare è l’amore per una maglia che mi ha cresciuto accogliendomi da bimbo e lasciandomi da uomo... ne sarò sempre grato e soprattutto sarò sempre tifoso. C’è il detto che chi nasce quadro non muore tondo: io sono nato NAPOLETANO e morirò NAPOLETANO: ora però è arrivato il momento di voltare pagina iniziare un capitolo nuovo della mia vita. In una città che mi ha accolto subito con grande calore ed entusiasmo, che mi ha fatto sentire a casa sin dal principio e dove spero di iniziare un altro grande capitolo della mia vita: PARMA. Una societa che ha fatto sacrifici per avermi: io l’unica cosa che posso fare è garantire sempre il massimo dell’impegno, per fare in modo che questi sacrifici vengano ripagati da me ogni singolo secondo.Permettetemi di ringraziare tutte le persone che ho conosciuto al Napoli in 20 anni e ringraziare il @officialsscnapoli per avermi fatto sentire a casa e allo stesso modo voglio ringraziare anche il @parmacalcio per avermi accolto nella propria.
Gigi”

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Servirebbero milioni di parole per descrivere questi miei 20 anni di NAPOLI... dalla prima volta nel lontano 1999 a Marianella finendo con l’ultima volta al san Paolo contro il Crotone... ma sono cose che ho vissuto io e sono e saranno per sempre con me... L’unica cosa da esternare è l’amore per una maglia che mi ha cresciuto accogliendomi da bimbo e lasciandomi da uomo... ne sarò sempre grato e soprattutto sarò sempre tifoso. C’è il detto che chi nasce quadro non muore tondo: io sono nato NAPOLETANO e morirò NAPOLETANO: ora però è arrivato il momento di voltare pagina iniziare un capitolo nuovo della mia vita. In una città che mi ha accolto subito con grande calore ed entusiasmo, che mi ha fatto sentire a casa sin dal principio e dove spero di iniziare un altro grande capitolo della mia vita: PARMA. Una societa che ha fatto sacrifici per avermi: io l’unica cosa che posso fare è garantire sempre il massimo dell’impegno, per fare in modo che questi sacrifici vengano ripagati da me ogni singolo secondo. Permettetemi di ringraziare tutte le persone che ho conosciuto al Napoli in 20 anni e ringraziare il @officialsscnapoli per avermi fatto sentire a casa e allo stesso modo voglio ringraziare anche il @parmacalcio per avermi accolto nella propria Gigi

Un post condiviso da luigisepe (@luigisepe) in data: 10 Lug 2019 alle ore 4:35 PDT