Verso Roma-Parma: finalmente Frattali, si rivede Gobbi. Per Ranieri dubbi in difesa e in attacco

25.05.2019 21:29 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Verso Roma-Parma: finalmente Frattali, si rivede Gobbi. Per Ranieri dubbi in difesa e in attacco

Tra ventiquattro ore esatte, Roma e Parma daranno vita alla loro ultima partita della stagione 2019-2020. Non sarà tuttavia un semplice allenamento né per una né per l'altra squadra, dato che entrambe ci tengono a fare bella figura e a chiudere il campionato nel migliore dei modi. Se per i ducali, ormai salvi dopo il successo di Firenze, c'è il desiderio di piazzarsi più in alto possibile in classifica per ottenere un premio economico maggiore, per i capitolini c'è la voglia di celebrare con un successo l'addio di Daniele De Rossi, ma anche di non lasciare nulla di intentato per quanto riguarda il discorso Champions, anche se, in realtà, le possibilità di conquistare la quarta piazza sono davvero minime.

LE ULTIME DA ROMA - A protezione di Mirante, uno degli ex della gara, ci saranno Florenzi, Fazio, Kolarov e Manolas. Attenzione però al greco, tornato da pochissimo in gruppo: se non dovesse essere al 100%, toccherà a Juan Jesus. In mezzo al campo, nessun dubbio circa l'utilizzo dal 1' di Cristante e De Rossi, mentre in avanti Under, Zaniolo, Kluivert e Perotti si giocano due maglie da titolare (al momento i primi due sembrano in vantaggio sull'olandese e sull'argentino). Praticamente certi del posto El Shaarawy e Dzeko, per il quale potrebbe essere l'ultima gara in maglia giallorossa.

LE ULTIME DA PARMA - Defezioni dell'ultim'ora per D'Aversa, il quale, oltre a Inglese, Rigoni e Sierralta, dovrà rinunciare anche a Bastoni e Siligardi. In compenso, il tecnico recupera in extremis Gagliolo e Gervinho, e ritrova Bruno Alves dopo la squalifica: saranno proprio l'italo-svedese e il portoghese a comporre il terzetto difensivo assieme all'inamovibile Iacoponi. In mezzo al campo, solito ballottaggio tra Stulac e Scozzarella per il ruolo di playmaker, mentre qualche novità potrebbe esserci per ciò che concerne il ruolo di mezzala. Da rimarcare la prima da titolare per Frattali, l'unico protagonista della cavalcata dalla C alla A a non aver ancora giocato 1'.