Verso Parma-Genoa: Laurini verso il forfait, rivoluzione Genoa in difesa

17.10.2019 20:26 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Verso Parma-Genoa: Laurini verso il forfait, rivoluzione Genoa in difesa

Finalmente tra pochi giorni ripartirà la Serie A, con il Parma che tornerà al “Tardini” per affrontare il Genoa di Aurelio Andreazzoli, mai così a rischio in panchina. I rossoblù sono al momento penultimi in classifica con cinque punti conquistati, ma i numeri non devono ingannarci perché i genovesi hanno sempre espresso buona qualità. Il Parma invece di punti ne ha ben nove, ed è stabile a centro classifica, nonostante la sconfitta subita contro la SPAL nell’ultimo turno. Di seguito tutte le novità in vista di Parma-Genoa di domenica:

LE ULTIME DA PARMA - Crociati al lavoro anche oggi con una seduta in mattinata che ha visto la squadra di D’Aversa impegnata in lavori di prevenzione e in una partitella a campo ridotto. Rientrati anche gli ultimi due reduci dalla Nazionale, Cornelius e Kulusevski, mentre il solo “infortunato” rimane Laurini, che prosegue nelle sue terapie lavorando a parte. Ancora qualche dubbio per mister D'Aversa che ha la rosa quasi al completo e può contare su molti ricambi. Scozzarella favorito come play, ma occhio alla sorpresa Grassi, che quel ruolo lo ha già fatto contro l'Udinese. Nonostante gli impegni in Nazionale, anche Kulusevski dovrebbe far parte dell'undici titolare, con Karamoh ancora escluso. Fuori anche Hernani, diffidato, che dovrebbe riposare in vista dei successivi impegni ravvicinati. 

Probabile formazione: Sepe; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Pezzella; Kucka, Scozzarella, Barillà; Kulusevski, Inglese, Gervinho.

LE ULTIME DA GENOVA - Genoa sperimentale viste le tante assenze che falcidiano il reparto difensivo. La squadra di Andreazzoli ha provato a mescolare le carte nell’allenamento di oggi, dando spazio a tutta la rosa in una partitella in famiglia. Probabile vedere in campo una difesa a tre e non a quattro come si poteva ipotizzare, con Ghiglione e Barreca esterni del centrocampo a quattro di Andreazzoli. Dubbio in avanti con Favilli e Pinamonti che si giocano la maglia al fianco di Kouamé. Favorito Pinamonti, con Pandev che dovrebbe completare il reparto avanzato.

Probabile formazione: Radu; El Yamiq, Zapata, Goldaniga; Ghiglione, Schone, Radovanovic, Barreca; Pandev; Kouamé, Pinamonti.