Un Parma stellare annichilisce il Genoa: al Tardini finisce 5-1

20.10.2019 20:05 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Un Parma stellare annichilisce il Genoa: al Tardini finisce 5-1

Un Parma spumeggiante annichilisce un Genoa sempre più inabissato. Sono cinque le reti segnate dai crociati, con un Cornelius in grande spolvero autore di una tripletta. Straordinario anche Kulusevski, autore del 5-1 finale e capace di sfornare anche questa sera due assist. Il Parma vola a 12 punti, staccandosi per il momento dalla zona calda. Genoa fermo a 5.

PRIMO TEMPO - Parte subito forte il Parma e con Barillà prima e Inglese poi sfiora il vantaggio nei primi minuti. Proprio Inglese è costretto ad uscire dopo poco più di dieci minuti per far spazio a Cornelius, dopo un contrasto con El Yamiq in cui ha la peggio. Il Parma gioca meglio e al ventesimo ha una buona occasione con Kucka che da posizione defilata colpisce l’esterno della rete. Si fa vedere anche il Genoa e sugli sviluppi di un calcio da fermo ha una grande occasione con Goldaniga, che da due passi si fa controbattere da Sepe il colpo di testa. Parma vivo e con Cornelius sfiora l’1-0, clamorosamente ciccato dall’attaccante danese che non riesce a trasformare in rete il tiro svirgolato di Gagliolo. A meno di dieci minuti dalla fine del primo tempo però il Parma passa meritatamente in vantaggio con Juraj Kucka, bravissimo ad inserirsi in area dopo un bel dialogo con Kulusevski e a ribadire in rete in spaccata. A cinque minuti dalla fine Cornelius si fa perdonare per il gol divorato qualche minuto prima e con uno stacco imperioso trasforma in rete la punizione pennellata di Scozzarella. Ma la sua serata è solo agli inizi: in pieno recupero infatti il Vichingo si stacca bene dalla marcatura rossoblù e gira con una bordata di sinistro il cross di Gervinho in rete. E’ 3-0 Parma.

SECONDO TEMPO - Andreazzoli prova subito a rimescolare le carte, togliendo uno spento Pandev per far spazio a Pinamonti. Ma il Genoa oggi deve fare i conti con Andreas Cornelius, in vero e proprio stato di grazia, che al cinquantesimo realizza il suo terzo gol della serata portando il Parma sul 4-0. Nemmeno il tempo di festeggiare e il Genoa riaccorcia le distanze con Pinamonti, sfuggito alla marcatura di Iacoponi e bravo a depositare alle spalle di Sepe. La partita scorre via senza troppi patemi, con il Genoa che prende un po’ di coraggio e prova ad attaccare con più convinzione. A mettere il sigillo finale però ci pensa Kulusevski, che sfrutta un regalo della difesa genoana, salta Radu e deposita in rete il definitivo 5-1.