Prossimi avversari: Inter, con il Sassuolo torna il sorriso. Ma prima del Parma c'è la Champions

22.10.2019 21:30 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Prossimi avversari: Inter, con il Sassuolo torna il sorriso. Ma prima del Parma c'è la Champions

Nella prossima gara di campionato il Parma affronterà l'Inter a San Siro, per uno dei match di cartello della nona giornata. La squadra di Antonio Conte si sta dimostrando come una delle principali candidate al ruolo di anti-Juventus, pertanto va da sé che non sarà un avversario semplice per il Parma. Andiamo dunque a dare un'occhiata più da vicino ai nerazzurri.

L'ULTIMA GARA - Nell'ultimo match l'Inter ha dato vita a un incontro davvero divertente con il Sassuolo, in cui i nerazzurri si sono imposti per 4-3. La squadra di Antonio Conte è così tornata a conquistare i tre punti dopo l'amara sconfitta con la Juventus, rimanendo in scia ai bianconeri. Non è probabilmente il massimo momento di forma per i meneghini, che comunque hanno dimostrato ancora una volta quanto è alto il loro potenziale offensivo. Basti pensare che tutti e quattro i gol sono stati messi a segno dai due attaccanti, Lautaro Martinez e Lukaku (una doppietta a testa). Ricordiamo però che, tra il Sassuolo e il Parma, l'Inter affronterà prima il Borussia Dortmund, domani sera.

LA ROSA - Uno dei grandi punti interrogativi dopo il calciomercato estivo dell'Inter era proprio la rosa. L'arrivo di Antonio Conte ha infatti portato delle decisioni chiare e inequivocabili, con le esclusioni pesanti di Icardi, Perisic e Nainggolan, tutti e tre migrati verso altri lidi. In compenso, i nerazzurri hanno accolto a braccia aperte giocatori come Lukaku e Barella, oltre all'arrivo di un difensore esperto come l'uruguayano Godin. Superato lo scetticismo iniziale, i nuovi si sono dimostrati tutti funzionali alla nuova Inter di Conte: i risultati sin qui ottenuti lo dimostrano in pieno, con il secondo posto momentaneo in classifica e tutta l'intenzione di contendere lo scudetto alla Juventus fino alla fine del campionato.

COME GIOCA - Anche qui l'Inter ha scelto di cambiare rispetto all'anno scorso, con Conte che è ripartito dalla difesa a tre. Il 3-5-2 consente infatti di coprire più campo ai nerazzurri nel settore centrale del campo, con i due fluidificanti chiamati a un grande lavoro. Rigenerato Candreva nel ruolo di laterale destro, Conte ha anche lanciato un fresco ex Parma come il difensore Bastoni, titolare anche contro la Juventus e che sta trovando continuità in nerazzurro. Gran parte delle fortune dei nerazzurri passano, come detto, dall'attacco. Il Parma dovrà essere bravo a capire i possibili punti deboli della squadra di Conte, sulla quale potrebbe anche pesare la stanchezza dell'impegno europeo. Ma questo lo scopriremo solo durante il match.