Contro il ChievoVerona ancora la difesa a 5 o si torna all'attacco a 3?

25.04.2019 13:11 di Alessandro Tedeschi Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Contro il ChievoVerona ancora la difesa a 5 o si torna all'attacco a 3?

Settimana di dubbi per il tecnico crociato Roberto D'Aversa, che dopo i tre pareggi consecutivi contro Torino, Sassuolo e Milan ha ritrovato compattezza difensiva e una certa tranquillità di classifica. La partita di Verona può rappresentare il definitivo match-point, soprattutto considerando la sfida tra Bologna ed Empoli in programma sabato alle 15. Così il tecnico crociato si trova a dover scegliere come affrontare il fanalino di coda del campionato: ancora una volta la difesa a cinque che tanto bene ha fatto nelle ultime uscite o un ritorno alla difesa a 4 per poter sfruttare un uomo in più in fase offensiva?

Molto dipenderà anche dalle condizioni di Gervinho, che non sembrano preoccupare più di tanto, ma che saranno comunque da valutare fino all'ultimo. Contro la peggior difesa del campionato potrebbe essere un'arma importante affidarsi ad un attacco a 3 con Gervinho e Siligardi a supporto di Fabio Ceravolo. Quello che più conta sarà scendere in campo con il giusto atteggiamento, quello visto nelle ultime gare, consapevoli che la gara di domenica potrebbe diventare quella della definitiva tranquillità.