Baraye e Ceravolo lasciano il segno. Inglese in gol, Kulusevski ok. Le pagelle di ParmaLive.com

21.07.2019 13:50 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Fonte: Sebastian Donzella
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Baraye e Ceravolo lasciano il segno. Inglese in gol, Kulusevski ok. Le pagelle di ParmaLive.com

Sepe sv - Praticamente inoperoso, mai un tiro verso la sua porta. Domenica da spettatore (Colombi sv: raccoglie un solo pallone in porta ma il gol avversario è annullato. Poi un tiro a lato e niente più).

Laurini 6 - Molto mobile sulla fascia destra, appena può si spinge in avanti per dare manforte ai compagni. Ma rischia grosso quando si perde due volte l’avversario in contropiede (Gazzola 6 - Meno mobile del collega, mantiene maggiormente la posizione rischiando praticamente zero).

Bruno Alves 6,5 - Statuario nella retroguardia, cerca di far male agli altoatesini sui calci d’angolo ma senza successo (Minelli 6,5 - Prova ordinata e concreta, senza infamia e senza lode. Non sarà Alves ma tiene botta senza andare mai in sofferenza).

Dermaku 6,5 - Con il portoghese forma una coppia di centrali da giganti. Ha poco da fare, causa inconsistenza offensiva avversaria, e lo fa bene. 

Gagliolo sv - Esce dopo una ventina di minuti per un piccolo problema. Fin lì prova tranquilla (Barillà 6,5 - Motorino tuttofare sulla fascia mancina, è in forma ma non riesce a pungere come vorrebbe).

Machin 6 - Nel primo tempo, schierato in un centrocampo inedito, non riesce a emergere. Sarà la stanchezza per la preparazione, può far sicuramente di meglio. Rientra al minuto 78 al posto di Baraye e chiude con più convinzione (Munari 6 - Qualche geometria delle sue, qualche stop di pregio. Poi anche per l’esperto centrocampista la stanchezza si fa sentire. Kasa 6 - Schierato nel tridente offensivo, ci mette impegno e voglia. Ma sa che deve ancora crescere)

Kulusevski 7 - Tra i migliori per corsa e intensità. Sulla pericolosità, invece, potrebbe far meglio, non concludendo un paio di volte dal limite. Cala sulla distanza (Baraye 8 - Probabilmente il miglior giocatore in A nel mese di luglio. La mette sempre dentro appena può e anche oggi timbra il cartellino con una doppietta. Nel finale lascia spazio a Machin).

Hernani 6,5 - Bene da incontrista, un po’ lento in fase di impostazione. Sta cercando di capire come gioca questo Parma e cosa dovrà essere lui per il Parma (Scozzarella 6 - Tranquillo e sereno, parte bene e convinto con una gran accelerazione. Poi cala insieme al ritmo generale).

Sprocati 6,5 - Inizia bene, trovando subito il gol (annullato). Poi si eclissa, con un’inversione di fascia con Karamoh che sembra non cambiare le carte in tavola per entrambi. Nel finale di primo tempo, però, trova il guizzo giusto per servire a Inglese il pallone che sblocca il match (Ceravolo 8 - Un gol sbagliato, un gol segnato e un grande assist. Il tutto in un quarto d’ora. Se sarà la sua ultima partita con la maglia del Parma, avrà lasciato in grande stile).

Inglese 7 - Il mezzo voto in più è per il gol. Volitivo, cerca sempre di essere un riferimento per i compagni. Sotto porta, però, si mangia un paio di gol facili prima di sbloccare il match (46’ Cornelius 6,5 - Prova a far densità in mezzo all’area altoatesina ma quando vede che il pallone non arriva va a cercarselo fuori).

Karamoh 6,5 - La voglia c’è ma è un po’ fumoso. Presente anche in fase difensiva, non riesce però a trovare lo spunto giusto (Dezi 7 - Mezzo voto in meno per il gol che si divora a due minuti dalla fine. Per il resto prova maiuscola al termine di un ritiro vissuto a mille all’ora. Empoli la prossima destinazione ma con più di qualche rimpianto)