Rassegna stampa - Parma-Inter 0-1: decide Lautaro Martinez

10.02.2019 08:21 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Rassegna stampa - Parma-Inter 0-1: decide Lautaro Martinez

Al Parma non basta un primo tempo giocato nettamente meglio dell'avversario e, una settimana dopo l'impresa di Torino, ecco tornare la sconfitta. Per i gialloblù fatale ancora una volta il finale di gara, che premia l'Inter per gli sforzi profusi dopo l'intervallo, nel quale di certo Spalletti avrà strigliato la squadra a dovere. Il tecnico toscano ringrazia Lautaro Martinez, autore dell'unico gol del sabato in Serie A, e costringe il Parma al secondo ko casalingo di questo 2019 iniziato molto male tra le mura amiche. 

SOLO PARMA - Inter in seria difficoltà nella costruzione dell'azione nel primo quarto d'ora di gioco, che si sviluppa quasi totalmente nella metàcampo nerazzurra: il pressing alto del Parma mette infatti in crisi i meneghini, spesso pasticcioni nel possesso palla difensivo. Crociati due volte vicinissimi al vantaggio nei primi 20': Kucka ci prova di testa e manca di pochissimo il bersaglio grosso, ad Handanovic battuto. Può ben poco lo sloveno, dieci minuti dopo, sulla fucilata di Gervinho: slalom speciale dell'attaccante ivoriano, che riceve palla da Barillà, penetra in area e di destro conclude violentemente sulla traversa.

SVEGLIA PERISIC - L'Inter prova a scuotersi con un paio di discese a tutta velocità di Perisic, che sfrutta la scarsa copertura del Parma a sinistra per affondare ad ogni occasione: dapprima un bel cross radente al centro, non sfruttato da nessuno, poi un'accelerata che costringe Sepe all'uscita bassa. Il Parma risponde con un'azione da vero pivot di Inglese, che riceve in area, tiene da distanza de Vrij e conclude di destra a incrociare, mancando lo specchio di un metro scarso. 

MIRACOLO SEPE - Alla ripresa delle ostilità dopo la pausa, l'Inter va subito vicina al vantaggio: Nainggolan si libera con una magia di due avversari, entra in area ma spara su Sepe, bravissimo a chiudere lo specchio al trequartista dell'Inter e salvare tutto. Pochi minuti dopo tocca al VAR "dare una mano" ai ducali: su cross da corner l'intervento vincente è di D'Ambrosio, che batte Sepe ma tocca in maniera evidente di braccio. Dopo il check al monitor, a Irrati non resta che annullare. 

MOSSA E CONTROMOSSA - D'Aversa vede i suoi soffrire e prende le dovute contromisure: fuori Siligardi e dentro Biabiany, più abituato a ripiegare difensivamente. Chi sembra in sofferenza è però Kucka, che a dieci minuti dal termine perde un sanguinoso pallone a centrocampo, lanciando il contropiede nerazzurro. Nainggolan si fa venti metri palla al piede e serve Lautaro Martinez, appena entrato, lesto a battere Sepe in uscita e portare avanti i suoi. Vecino e Brozovic vanno ad un passo dal bis, ma Gagliolo prima e il palo poi si frappongono tra l'Inter e il secondo, superfluo ai fini dell'assegnazione dei tre punti, gol.