Scozzarella: "Dispiace per la mancata vittoria, ma guardiamo il lato positivo: abbiamo un punto in più sull'Empoli"

28.04.2019 18:48 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Scozzarella: "Dispiace per la mancata vittoria, ma guardiamo il lato positivo: abbiamo un punto in più sull'Empoli"

Intervenuto nella mixed-zone dello stadio Bentegodi, il centrocampista crociato Matteo Scozzarella si è così espresso dopo l'1-1 col Chievo: "Ci dispiace per questi due punti persi, avevamo iniziato bene la partita. Potevamo gestire meglio il vantaggio, però il Chievo nella ripresa ci ha messo un po' in difficoltà: ha cambiato qualcosa e noi non siamo riusciti a prendere bene le misure. Ciò non toglie che i punti di vantaggio sulla terzultima sono diventati 8...".

Avete forse sottovalutato il Chievo?
"No, questo no di certo. Rispettiamo tutti, sappiamo bene quanto sia difficile portare a casa punti in A. Ci è mancato forse un po' di coraggio nel secondo tempo per cercare di trovare il secondo gol, però al di là di questo nel finale di stagione è meglio cercare di vedere le cose positive".

Il discorso sta per essere chiuso.
"Sì, ma non lo è ancora. Non ci sentivamo tranquilli al termine del girone d'andata, e non lo siamo nemmeno ora. Ogni partita dev'essere quella giusta per cercare di arrivare all'obiettivo finale".

Oggi altra buona prestazione per te.
"Io mi metto a disposizione, cerco di dare sempre il massimo. Sarei stato ancora più felice in caso di vittoria, però, dai, è un punto in più rispetto al terzultimo posto".

C'è stato qualche fischio da parte dei tifosi.
"Io ho sempre detto che il tifoso ha il diritto di manifestare ciò che sente e vede, evidentemente hanno visto che ci è mancato qualcosa nel secondo tempo. Non è criticabile come atteggiamento, peròla positività è importante specialmente sul finire del campionato quando le energie sono poche e il nervosismo è tanto”. 

Ora arriva la Samp.
"La prepareremo come tutte quelle che abbiamo affrontato, deve essere quella che ci permette di arrivare all’obiettivo finale. Quindi in settimana, come sempre, ci alleneremo a duemila all’ora e cercheremo di fare tutto quello che l’allenatore ci dice“.