Gobbi: "C'è grande arrabbiatura, è un ko che fa male. Attraversiamo un brutto momento, ma lo supereremo"

24.02.2019 21:50 di Vito Aulenti Twitter:   articolo letto 626 volte
© foto di Federico Gaetano
Gobbi: "C'è grande arrabbiatura, è un ko che fa male. Attraversiamo un brutto momento, ma lo supereremo"

Intervenuto nella mixed-zone dello stadio Tardini, Massimo Gobbi si è soffermato sulla pesante sconfitta rimediata questo pomeriggio contro il Napoli: "C'è grande delusione e arrabbiatura, ci dispiace tanto per il risultato. Però ci siamo detti che dobbiamo subito accantonare questa sconfitta e guardare avanti".

La sensazione è che il Parma fosse un po' troppo molle, sin dall'inizio.
"No, molle no di sicuro. Noi abbiamo subito un po' il loro pressing alto nei primi minuti, e abbiamo incassato il gol. Nel secondo tempo abbiamo cercato di spingere, abbiamo rischiato molto. Siamo anche riusciti a concludere, però, al di là di questo, è una sconfitta che fa male, ma che dobbiamo accantonare. Deve farci diventare ancora più gruppo, dev'essere da insegnamento. Ci deve aiutare a tornare tutti uniti. E' un periodo brutto, ma lo supereremo perché siamo un gruppo vero".

State subendo tanti gol nell'ultimo periodo. Da che dipende?
"E' un periodo in cui commettiamo errori, dobbiamo stare attenti ai minimi dettagli. Quando gira male, vieni subito punito. Non dobbiamo abbatterci: testa alta e pensiamo all'obiettivo".

Si può dire che il vostro campionato ricomincia da Empoli?
"Stiamo attraversando un periodo difficile, speriamo sia finito. Dobbiamo essere noi a mettere fine a questo momentaccio. Da domani ricominciamo".

La notizia positiva è che avete mantenuto gli 11 punti di vantaggio sulla terzultima.
"Sì, però dobbiamo pensare a noi stessi. Siamo ancora in ballo, finché non c'è la matematica bisogna lavorare tanto. Noi abbiamo tutta la voglia di uscire da questo momento".

Secondo te da che dipende questo calo di tensione?
"Noi abbiamo cercato di fare sempre le cose al meglio, però abbiamo concesso, abbiamo commesso degli errori. C'è tutto il tempo per riprenderci, però non dobbiamo adagiarci".

Come vi siete trovati col modulo adottato nella ripresa?
"Lo abbiamo provato in settimana, ci può dare dei vantaggi. Abbiamo cercato di recuperarla, lo spirito lo abbiamo messo".