D'Aversa: "Amareggiato per il risultato, ma soddisfatto dell'atteggiamento. Guardiamo le cose positive"

02.03.2019 18:10 di Vito Aulenti Twitter:   articolo letto 1105 volte
D'Aversa: "Amareggiato per il risultato, ma soddisfatto dell'atteggiamento. Guardiamo le cose positive"

Intrattenutosi nella sala stampa dello stadio Castellani, l'allenatore crociato Roberto D'Aversa si è così espresso dopo il rocambolesco 3-3 maturato contro l'Empoli: "Sotto l'aspetto del risultato siamo amareggiati, però non posso rimproverare nulla ai ragazzi per come hanno interpretato la gara e soprattutto perché oggi era importante ripartire. - rimarca TMW - Se siamo qui a discutere del risultato vuol dire che abbiamo fatto una gara importante. Per fortuna non abbiamo fatto il 4-2 o 4-3 perché altrimenti avremmo preso altri gol (ride, ndr)".

A fine gara era nervoso.
"Sì, perché so quanto hanno dato i ragazzi e quanto ci tenevamo. Però se torniamo a prima della gara vediamo che era complicata, c'è un po' di rammarico per i gol subiti e per le due occasioni sprecate nel finale. Però era importante fare risultato, non mi sento di rimproverare nulla ai ragazzi".

È mancato il colpo del KO.
“Sì, magari potevamo chiudere la partita. Lì devi castigare, non l’abbiamo fatto non tanto per demerito nostro quanto per meriti del portiere avversario. I ragazzi hanno dimostrato che hanno cercato di fare di tutto per non prendere gol, poi l’abbiamo preso e ci lavoreremo. Però sono contento dell’atteggiamento”.

Il bicchiere è mezzo pieno.
"Dispiace perché siamo andati tre volte in vantaggio, però bisogna guardare alle cose positive. Il nostro obiettivo è la salvezza e magari si guarda solo alle cose negative. A volte guardare il lato positivo ti fa stare più sereno e più sicuro, convinto dei tuoi mezzi. Io credo che oggi i problemi li abbiano altre squadre. Dobbiamo essere contenti di quanto hanno fatto questi ragazzi, premesso che c'è stato un periodo di flessione. Ma un anno fa qui perdevamo 4-0".

Oggi Inglese è apparso meno brillante del solito.
"Roberto è da elogiare perché si porta dietro diverse problematiche, lavoreremo per farlo recuperare. È chiaro che lì dove riesco a dare un po' di riposo a qualcuno per poi beneficiarne, lo faccio".