D'Aversa: "Abbiamo commesso errori pesanti, ma non era semplice riprenderla: siamo stati bravi"

05.05.2019 18:00 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Simone Lorini
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
D'Aversa: "Abbiamo commesso errori pesanti, ma non era semplice riprenderla: siamo stati bravi"

Intervenuto in conferenza stampa, mister Roberto D'Aversa ha così analizzato il 3-3 con la Samp: "La partenza è stata fatta nel modo giusto, siamo passati in vantaggio e questo ci permette di sfruttare le nostre caratteristiche di solito. Abbiamo commesso due ingenuità incredibili, in particolare la prima, in cui abbiamo regalato un rigore che c'era. Nella ripresa siamo rientrati bene in campo, non era semplice riprenderla ma siamo stati bravi, non tanto per la situazione tattica quanto per gli ingressi di Sprocati e Siligardi. Per come si era messa è un punto importante quello che portiamo a casa".

Dopo il gol del vantaggio abbiamo visto una squadra in grande difficoltà: perché questi sbalzi di atteggiamento?
"Più che atteggiamento credo si possa parlare di leggerezze, gli errori singoli sono pesanti, come il rigore di cui parlavo. Sul secondo invece abbiamo concesso lo spazio a Jankto che non doveva esserci e in allenamento lo avevamo preparato. Dobbiamo essere bravi a commettere sempre meno di questi errori, nella ripresa invece siamo entrati bene. L'equilibrio c'era anche in occasione dei due gol concessi, ma abbiamo fatto degli errori. La voglia di vincerla però c'era".

Questi errori in area, come mai continuano a ripetersi?
"Il calcio ora si è evoluto, c'è il VAR e bisogna essere più attenti, come ha fatto Federico nel secondo tempo. Non possiamo concedere nulla dentro l'area ma qualche volta ci capita, non volutamente ma succede. Dobbiamo sicuramente migliorare sotto questo aspetto".

Sembra esserci una sorta di relax dopo il vantaggio, perché secondo lei?
"Nel girone di andata era il contrario il problema, andiamoci a risentirci tutte le conferenze stampa... ma non è una questione fisica o di modulo. Purtroppo andando in vantaggio serviva essere più attenti e l'errore commesso ci è costato caro. Anche se c'era differenza di obiettivo e probabilmente la Samp non raggiungerà il suo, di fronte c'era una squadra molto organizzata. Con altre squadre è capitato di sbagliare e non avere conseguenze, purtroppo contro la Samp al primo errore vieni castigato".