Verso Parma-Torino: morale all'opposto, obiettivi diversi. A entrambe servono i tre punti

04.04.2019 20:02 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Verso Parma-Torino: morale all'opposto, obiettivi diversi. A entrambe servono i tre punti

Dopo il turno infrasettimanale, per Parma e Torino è già l'ora di pensare a sabato, quando queste due squadre si ritroveranno per giocare l'una contro l'altra nella cornice dello stadio Ennio Tardini. Sarà un match dal sapore particolare, tra due formazioni che vivono momenti opposti, nonché in lotta per obiettivi completamente diversi. Quel che è certo è che a entrambe servono i tre punti: al Toro per cullare sogni europei, al Parma per puntellare una salvezza che solo qualche settimana fa era data per acquisita, e che ora sta tornando in discussione.

LE ULTIME DA PARMA - La situazione in casa Parma non è delle migliori: la sconfitta di Frosinone, arrivata negli ultimi minuti, certamente non è stata un toccasana per il morale dei crociati, già alle prese con molti problemi di infortuni. A proposito di infortuni, sarebbe importante per D'Aversa provare a recuperare qualche elemento, su tutti Bruno Alves e Gervinho. Il che sembra tuttavia difficile, contando che si gioca tra appena due giorni. Molto probabilmente comunque verranno adottati degli accorgimenti a prescindere da chi andrà in campo: l'esperimento Schiappacasse punta centrale non ha affatto esaltato, e difficilmente verrà riproposto. Le note positive sono state rappresentate da Ceravolo e Barillà, entrambi in gol a Frosinone. Proprio l'attaccante si candida dunque prepotentemente per un posto da titolare. 

LE ULTIME DA TORINO - Decisamente più luminosa la situazione per Mazzarri, che può godersi la bella vittoria sulla sua ex squadra, la Sampdoria. La squadra è in piena lotta per l'Europa che conta, e può fare affidamento su un Belotti tornato in forma Nazionale - buona notizia anche per il ct Mancini. Di contro, l'allenatore toscano deve tuttavia fare i conti su una rosa in questo momento piuttosto ridotta, visto che contro la Sampdoria la panchina era formata appena da otto uomini. Un problema ammesso anche nella conferenza stampa post-partita, nella quale Mazzarri ha fatto capire che Moretti e Berenguer potrebbero avere qualche problema di stanchezza. Nel caso in cui Lukic non fosse pronto per giocare dall'inizio (il serbo ha disputato solo un breve spezzone finale), contro il Parma potrebbe anche essere completamente confermato l'undici che ha sconfitto i blucerchiati.