Focus - Il Novara di Corini: occhio a Di Mariano, Sansone e Maniero

23.01.2018 21:40 di Federico Montjourides  articolo letto 339 volte
Focus - Il Novara di Corini: occhio a Di Mariano, Sansone e Maniero

Proponiamo qui di seguito un focus sul Novara, prossimo avversario dei crociati, già sconfitto all’andata, il 3 settembre 2017, grazie ad una rete di Barillà, il quale, peraltro, era dato in uscita in questa finestra di mercato proprio verso la squadra di mister Eugenio Corini. I piemontesi, dopo i successi maturati in ottobre contro Frosinone e Palermo, sembravano poter diventare la rivelazione del campionato cadetto, ma i successivi passi falsi con squadre di bassa classifica, li hanno poi allontanati dalla zona playoff.

Il modulo di Corini
L’ex tecnico del Chievo predilige il 4-3-3, anche se spesso ricorre anche al 5-3-2. Nella vittoria di domenica scorsa contro il Carpi per 1-0, gli azzurri sono scesi in campo con Montipò tra i pali; Dickmann, Gulbovic, Mantovani e Calderoni in difesa; Sciaudone, Ronaldo e Moscati (autore del gol) in mediana; Macheda e di Mariano esterni d’attacco, con Maniero punta centrale.

La classifica
La squadra piemontese, che era partita molto bene ad inizio campionato fino a raggiungere la zona playoff, occupa attualmente la 15esima posizione in classifica con 27 punti (6 in meno del Parma), gli stessi del Perugia, che tuttavia la precede in virtù di una migliore differenza reti. La zona playout, data la classifica ancora molto corta, dista solo 4 punti.

Le statistiche
Il Novara fino ad ora ha vinto di più in trasferta, ben 4 volte, mentre in casa le vittorie sono state solamente 3. Le sconfitte in trasferta sono 4, mentre quelle subite in casa 5. I 6 pareggi sono invece distribuiti equamente tra casa e trasferta. Il numero di gol fatti e subiti è identico: 25. Nel girone di andata i piemontesi, a parte la sconfitta con Parma e Bari ed i pareggi con Empoli e Cremonese, hanno vinto con le restanti candidate alla promozione in serie A: 1-3 a Venezia, 0-2 a Palermo e 2-1 al Piola con il Frosinone.

Gli uomini chiave
Perso il giovane attaccante olandese Alessio Da Cruz, migliore marcatore del girone di andata con 5 gol e ceduto proprio al Parma, Corini si affida soprattutto ai gol delle punte Maniero e Sansone (molto abile su calcio piazzato) e dell’esterno Di Mariano, tutti fermi a quota 3 insieme al sorprendente terzino Dickmann. Migliore marcatore della squadra è quindi il centrocampista Moscati, autore di 4 gol, di cui l’ultimo decisivo nella recente vittoria sul Carpi.

Cosa è cambiato e cosa cambierà con il mercato
Fino ad ora il Novara si è mosso soprattutto in uscita, con le cessioni di Da Cruz a titolo definitivo al Parma, del giovane Gennaro Armeno in prestito alla Reggina e del centrale difensivo Tartaglia, sempre in prestito alla Fidelis Andria. Gli acquisti, per ora, si sono fermati al centrocampista Federico Maracchi (arrivato dal Trapani), il quale ha esordito al Piola la scorsa domenica, ma, stando alle recenti dichiarazioni del presidente De Salvo, si lavora per almeno due nuovi innesti tra difesa e attacco.

Gli ex
Tra gli ex, ricordiamo in particolare il centrale difensivo danese Magnus Troest, che giocò a Parma nella stagione 2008-2009 (Serie B) mettendo a segno anche 2 reti. Il giocatore, tuttavia, causa infortunio, potrebbe non essere della partita.

Le probabili assenze
Oltre a Troest, potrebbero saltare la gara del Tardini anche Chaija, attaccante rumeno classe 98 e il difensore Chiosa, già indisponibili contro il Carpi.