PL - Zaino (Repubblica): "Samp e Parma due filosofie di gioco a confronto. Pesanti le assenze dei crociati"

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA
13.12.2018 20:37 di Nico D'Agostino   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
PL - Zaino (Repubblica): "Samp e Parma due filosofie di gioco a confronto. Pesanti le assenze dei crociati"

Parmalive.com ha raggiunto ai propri microfoni il giornalista de La Repubblica Stefano Zaino, corrispondente sulle vicende della Sampdoria, in vista del prossimo incontro di Marassi di domenica: "Partita importante per la Samp che è in ripresa dopo un periodo di crisi, sarà la prima gara abbordabile di un trittico per tentare di riagganciare la zona europea. Il Parma è reduce da due partite senza vincere, ma con 21 punti in classifica e considerando che come obiettivo ha la salvezza essendo una neopromossa, è molto avanti nel suo programma".

Due squadre dalla filosofia di gioco opposta, Giampaolo cambierà qualcosa?
"Non credo, la Samp gioca più o meno sempre alla stessa maniera. Farà la partita, anche se quando affronta squadre chiuse va un po' in difficoltà. Dovrà essere brava a sbloccare la partita, altrimenti si farebbe più dura".

Chi l'ha impressionata di più del Parma?
"A me piace molto Inglese e la Samp doveva prenderlo in estate salvo poi virare su Defrel. Nel Parma ci saranno delle assenze pesantissime come quella di Gervinho che è pericolosissimo in contropiede, se poi mancherà anche Bruno Alves per la prima volta, mancherebbe il cardine della difesa e il giocatore più esperto. Mi è piaciuto anche Dimarco fino a quando ha giocato".

Come si schiererà la Samp, soprattutto in attacco?
"Sala sostituirà sicuramente lo squalificato Bereszynski a destra, credo che Tonelli tornerà al centro con Andersen e Murru a sinistra. Nessuna novità a centrocampo con Praet, Ekdal e Linetty mentre Ramirez sarà confermato dietro le punte visto che fornisce maggiore fisicità. In avanti accanto a Quagliarella dovrebbe rientrare Defrel, in vantaggio su Caprari".

Quagliarella è davvero sul mercato, si parla di Milan?
"In estate è stato vicino al Parma e all'Udinese che sono state frenate sia dall'alto ingaggio, sia dalla volontà del giocatore di rimanere a Genova. Mi risulta che il Milan lo vorrebbe solo fino a giugno e in quel caso credo non parta visto che perderebbe il posto da titolare alla Samp per essere una riserva a Milano. Diverso se gli proponessero un contratto da un anno e mezzo, anche se esiste già una trattativa per il rinnovo con i blucerchiati".

Le risultano altre iniziative per festeggiare il gemellaggio tra le due tifoserie?
"Ad ora solo il costo molto ridotto del settore ospiti che normalmente arriva fino a 25 euro, mentre ora è stato venduto a soli 10, cioè meno di quanto richiesto per la gradinata di casa. tuttavia non è da escludere altre iniziative tra le due tifoserie con una grande festa".

Le piace il gioco di D'Aversa?
"Ho visto diverse partite del Parma a cominciare dal capolavoro tattico con l'Inter, ma è chiaro che bisogna sfruttare al meglio le caratteristiche di certi giocatori come Gervinho. Non esiste una tattica migliore o peggiore per fare risultati, anche Gianpaolo viene criticato a volte per l'atteggiamento fin troppo propositivo che a volte ha portato risultati negativi quando si poteva accontentarsi di un pareggio. Bisogna anche considerare la dimensione del Parma: da neopromossa non bisogna aspettarsi di andare a imporre il gioco a Torino, Milano o Genova".

Un pronostico?
"La partita sarà molto difficile per la Sampdoria, complicato passare in vantaggio con squadre chiuse e compatte ma mi viene da dire 1X perchè se i blucerchiati sono certamente favoriti, il Parma può tranquillamente strappare un pareggio a Marassi".

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA