Kucka croce e delizia. Acquisto azzeccato, ma con la giusta gestione

09.02.2019 23:56 di Redazione ParmaLive Twitter:   articolo letto 1013 volte
Fonte: Simone Lorini per TMW
© foto di www.imagephotoagency.it
Kucka croce e delizia. Acquisto azzeccato, ma con la giusta gestione

Dopo la grande prova dell'Allianz Stadium, quella di oggi è stata la serata della conferma ad alti livelli per Juraj Kucka, che non ha raccolto bonus (dopo i due assist contro la Juve) ma si è sicuramente dimostrato il rinforzo di cui il Parma aveva bisogno per fare un ulteriore salto di qualità dal punto di vista del possesso palla e della costruzione del gioco. Fisicamente dominante, finché il fiato ha retto, lo slovacco ha dato a D'Aversa quell'appoggio al tridente offensivo che con i continui infortuni di Grassi praticamente il Parma non aveva mai avuto fino a questo momento, se non con Rigoni ad inizio campionato. Ma la condizione rimane ancora un punto debole per l'ex Milan, che già all'ora di gioco sembra in debito di fiato. 

E l'errore è arrivato, puntuale e atteso: palla persa sulla trequarti, contropiede fulmineo dell'Inter, Parma sbilanciato alla ricerca del vantaggio spinto anche dal pubblico di casa, posizionamento della difesa rivedibile, Nainggolan mette un pallone morbidissimo che Lautaro Martinez spedisce in fondo al sacco senza l'uso guanti di velluto usati per l'assist dal compagno belga. Una ingenuità che sporca la sua prova ma solo fino ad un certo punto: la gestione del giocatore nelle sfide contro SPAL e Inter non è sembrata perfetta, anche alla luce dei problemi già manifestati qualche minuto prima dell'errore decisivo dallo slovacco. Con una crescita nella tenuta e una gestione più oculata delle risorse che in questo momento il giocatore ha a disposizione, il Parma rischia di avere in mano un altro rinforzo di grandissimo spessore per il finale di campionato.