Attacco asfittico e difesa colabrodo: la peggior differenza reti in A è del Chievo

23.04.2019 20:32 di Sebastian Donzella   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Attacco asfittico e difesa colabrodo: la peggior differenza reti in A è del Chievo

Guardando i numeri, contro il ChievoVerona dovrebbe essere una passeggiata per il Parma. Chiaro che non sarà così, soprattutto alla luce dell’incredibile vittoria dei veneti all’Olimpico contro la Lazio. Però quello contro i biancocelesti, in stagione, è stato un episodio e non la regola per i clivensi, ultimi e già retrocessi, con statistiche negative su tutti i fronti. Non solo è arrivato il minor numero di vittorie e il maggior numero di sconfitte (rispettivamente due e venti) ma anche per come i gialloblù si son comperati di fronte alla porta. 

Di fronte a quella avversaria, infatti, sono riusciti ad andare a segno solamente 24 volte, due in meno del Frosinone penultimo e dieci in meno del Parma. Al contrario, la porta del ChievoVerona è stata bucata a più non posso: ben 68 le reti al passivo, più di due di media a partita. Naturale, quindi, una differenza reti pesantissima: un -44 che non ha eguali visto che il Frosinone, penultimo anche qui, ha raccolto ben dieci palloni in meno nella propria porta. E lo stesso Parma, tra le peggiori cinque, si difende comunque con un -17.