Amarcord - Il Parma vince a Bologna ed è salvo: Gilardino e Cardone eroi di quella notte

18.06.2016 17:05 di Mattia Bottazzi Twitter:    Vedi letture
Amarcord - Il Parma vince a Bologna ed è salvo: Gilardino e Cardone eroi di quella notte

Forse è stata una delle pagine più emozionanti vissuta dal Parma e dai tifosi del Parma degli ultimi anni, il 18 giugno 2005 infatti i crociati, dopo aver perso in casa nella gara d'andata dello spareggio salvezza contro il Bologna, al Dall'Ara riescono ad imporsi per 2 reti a 0 ed aggiudicarsi una salvezza tanto incredibile quanto indimenticabile.
Quella sera una carica di ottomila tifosi crociati raggiunse il capoluogo di provincia, con poche speranza ma tanta voglia di crederci, e così andò, all'urlo "Onora Parma, non tirarti indietro!" il Parma riuscì a sconfiggere il Bologna con due gol che sono rimasti e rimarranno nella storia del club per sempre. Il primo segnato dal capitano Beppe Cardone, che dopo 17 minuti si vede carambolare addosso una palla che va ad insaccare il gol dell'1-0, poi nei minuti di recupero sempre del primo tempo è un giovanissimo Alberto Gilardino a siglare il 2-0 con un tap in dopo un tiro di Mark Bresciano.
Era il Parma di Gedeone Carmignani, di Sebastian Frey che con alcune parate decisive riuscì a mantenere invariato il risultato, era il Parma del ragazzino parmigiano Daniele Dessena e dell'estro di Simplicio e Morfeo.
Al triplice fischio la festa può iniziare, una festa che tra la Curva del Settore Ospiti dello stadio di Bologna e piazza Garibaldi durò una notte intera, o forse anche di più.

Le formazioni in campo:
Bologna (4-4-2): Pagliuca, Capuano, Gamberini, Legrottaglie, Torrisi, Colucci, Giunti, Nervo (Locatelli), Zagorakis (Ferrante), Bellucci (Meghni), Tare. All. Mazzone.

Parma (4-4-2): Frey, Bonera, Bovo, Cardone (Cannavaro), Contini, Bresciano, Dessena, Simplicio, Grella (Camara), Morfeo, Gilardino. All. Carmignani.