Amarcord - 18/05/2014, il Parma conquista l'Europa League... ma solo sul campo

18.05.2016 14:12 di Mattia Bottazzi Twitter:   articolo letto 498 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Amarcord - 18/05/2014, il Parma conquista l'Europa League... ma solo sul campo

E' sicuramente una delle serate più belle ed emozionananti del passato recente quella vissuta da noi tifosi esattamente due anni fa, quando il Parma batteva il Livorno e conquistava dopo tantissimi anni l'accesso alla fase eliminatoria dell'Europa League. Fu una serata strana, perché i crociati, con la vittoria già in pugno dovevano solo aspettare l'esito della partita di Firenze tra i padroni di casa e il Torino, compagine con cui ci si giocava l'Europa che arrivò in concomitanza col fischio finale, dopo aver atteso gli ultimi minuti di una partita che sembracva non finisse mai. Il Parma di mister Roberto Donadoni arrivava a questo scontro proprio dopo un pareggio ottenuto all'Olimpico di Torino, un pareggio che sembrava aver tolto ogni speranza di qualificazione ai gialloblu dato che i granata andavano a giocare a Firenze contro una tifoseria gemellata e una squadra che non aveva più nulla da chiedere al campionato. Il primo tempo, da ambo gli stadi fu avaro di emozioni, ma nel secondo tempo successe di tutto, prima il vantaggio dei viola e subito dopo il primo gol di testa di Amauri che fece esplodere di gioia lo stadio Tardini. Poi, pareggio e controsorpasso e ancora pareggio a Firenze, il tutto completato dal secondo gol di testa di un Amauri che, entrato ad inizio secondo tempo diede una svolta cruciale alla partita.

Sembrava tutto finito, ma Cassano davanti alla panchina invocava calma a tutti i presenti allo stadio fino a quando calò un silenzio agghiacciante, rigore per il Torino, batte Cerci e... parata! Lo stadio esplode ancora di gioia e finisce la partita anche all'Artemio Franchi. Il Parma è in Europa League, le festa in piazza Garibaldi dura fino a notte inoltrata per una gioia che non capitava da diversi anni ma, che si spense purtroppo dopo pochissimo tempo, con il tragico fallimento della società e la ripartenza dalla Serie D.

Le formazioni in campo:
PARMA: Mirante (Pavarini), Cassani, Paletta, Gobbi, Molinaro, Acquah, Marchionni (Galloppa), Parolo, Schelotto (Amauri), Cassano, Biabiany (Bajza, Rossini, Sall, Gargano, Jankovic, Munari, Mauri, Obi, Palladino) All. Donadoni.
LIVORNO: Anania (Aldegani), Ceccherini, Rinaudo, Emerson, Gemiti, Biagianti, Mosquera, Duncan, Belfodil (Piccini), Paulinho, Siligardi (Bartolini) (Bardi, Simonetti, Mesbah, Bruzzi, Biasci, Valentini, Coda, Tiritello) All. Nicola.