Reggiana, crisi di nervi dopo il derby

 di Sebastian Donzella  articolo letto 970 volte
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Reggiana, crisi di nervi dopo il derby

Atteso per oltre 20 anni, il derby tra Reggiana e Parma avrebbe potuto regalare il titolo di Campioni d'Inverno ai granata. Invece si è rivelato una debacle per la Regia, sia dal punto di vista sportivo che mentale. Il 2-0 dei ducali ha lasciato un segno pesantissimo dalle parti di Reggio Emilia, al punto che il tecnico Leonardo Colucci, nella successiva partita pre-natalizia pareggiata contro il Bassano, ha rassegnato le dimissioni. Una scelta che non è piaciuta affatto al presidente Mike Piazza: dimissioni respinte senza ulteriori discussioni. I granata vanno avanti con Colucci, dunque, ma gli strascichi dopo la sfida contro i crociati ci sono, e si vedono.

Il periodo di appannamento della Reggiana, abbastanza preventivabile dopo un girone d'andata a mille all'ora, è coinciso con la partita più importante della storia recente dei granata. Paradossalmente, infatti, la sconfitta pre-derby contro l'allora fanalino di coda Forlì aveva destato meno scalpore rispetto al KO nel derby, maggiormente giustificabile visto l'equilibrio tra la rosa reggiana e quella ducale.

E così il Parma, oltre ad aver recuperato tre punti ai "cugini" nello scontro diretto, è riuscito ulteriormente ad accorciare le distanze dopo le gare del venerdì: in pochi giorni, dal possibile -9, gli uomini di D'Aversa si sono portati a una sola lunghezza dai granata. Una risposta prepotente, quella dei gialloblù, a chi pensava che nel derby sarebbe arrivato il colpo di grazia di una stagione fin lì avara di soddisfazioni per la truppa crociata...