Spezia, Gilardino: "La serie B è un campionato difficile e livellato"

 di Nico D'Agostino  articolo letto 244 volte
© foto di Federico De Luca
Spezia, Gilardino: "La serie B è un campionato difficile e livellato"

Intervistato da B Magazine il centravanti dello Spezia Alberto Gilardino ha parlato del suo primo campionato cadetto e delle differenze con la Serie A: “Ho passato l'estate ad allenarmi da solo, aspettando una soluzione che mi permettesse di giocare in Serie A, ci sono stati anche contatti anche se alla fine non si è fatto nulla. Lo Spezia invece mi ha cercato fino da inizio giugno, mi ha corteggiato per quattro mesi e alla fine ho deciso di accettare trovando una società seria che ha voglia di fare. La B è un campionato difficile, fisico. Il valore delle squadre è molto livellato, sono tutte organizzate e forti rispetto al passato, non c’è una squadra materasso. - continua Gilardino – Sicuramente c'è più fisicità e un po' meno tecnica rispetto alla A, ma il livello si è alzato e ora la B è un campionato molto competitivo. Spezia? Mi trovo bene, qui c'è un bel gruppo, con un giusto mix fra giovani ed esperti. Dobbiamo lavorare per crescere e migliorarci sempre più a livello personale e di squadra”.