Carmignani: "Con il Perugia squadra spenta. L'atteggiamento è stato sbagliato"

 di Giuseppe Emanuele Frisone  articolo letto 669 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Carmignani: "Con il Perugia squadra spenta. L'atteggiamento è stato sbagliato"

Intervenuto come ogni lunedì sulle colonne di SportParma.com, l'ex tecnico del Parma Pietro Carmignani ha analizzato la situazione della squadra crociata all'indomani del pareggio interno contro il Perugia. Di seguito, il Carmignani-pensiero: "Il ritiro? Non c’è serenità e si vede, andare in ritiro in una città come Parma non è un bel segnale. Qualche soluzione, però va trovata. Anche la partita di ieri è stata particolare: nel primo tempo c'è stata supremazia ma senza grandi occasioni, poi ad inizio secondo tempo la squadra ha avuto un approccio sbagliato e ha concesso campo al Perugia. Ho visto una squadra spenta nelle idee e nel gioco, confusa. Il modulo conta fino a un certo punto, è più importante l’atteggiamento in campo, e l’atteggiamento è stato sbagliato. Ceravolo e Ciciretti? Sono due giocatori molto importanti per la serie B, quindi è logico aspettarsi molto da entrambi, purché stiano bene. Durante una stagione, però, gli infortuni vanno messi in preventivo. La società ha speso tanto, sono arrivati giocatori importanti e l'intenzione è di andare in A. Se però gli obiettivi sono i playoff allora vuol dire che siamo in linea con i programmi. Empoli-Parma decisiva? Sì, è importante per entrambe le squadre. Per il Parma è un’occasione per riabilitarsi e tornare in corsa, ma una sconfitta rischierebbe di far precipitare le cose".