Adriano annuncia: "Di Parma mi mancano i piatti, la gente e la semplicità. Tornerò presto"

13.09.2018 15:41 di Sebastian Donzella  articolo letto 1049 volte
© foto di Federico De Luca
Adriano annuncia: "Di Parma mi mancano i piatti, la gente e la semplicità. Tornerò presto"

Adriano Leite Ribeiro, prima di diventare l'Imperatore, è stato un giovane attaccante del Parma. Dall'estate del 2002 al gennaio del 2004, 26 reti in 44 partite. Una macchina da gol che esplose in gialloblù prima di prendere la strada per Milano, sponda Inter. L'ex calciatore ducale, in un'intervista a FCInterNews.it, ha ricordato la sua esperienza in Emilia: "I rapporti che ho avuto con Sacchi, Prandelli e la società, che mi ha davvero consacrato. Mi ha fatto diventare un giocatore da Inter. Della città di Parma mi mancano i piatti, la gente, la semplicità. Tornerò presto, ora che che sono di nuovo in Serie A".

Spazio, ovviamente, a un commento sulle vicende di casa nerazzurra: "Purtroppo l’Inter l’ho vista poco in questo avvio, però ho avuto modo di seguirla da vicino a bordo campo alla Pinetina. Hanno una squadra stratosferica e ho visto il grande lavoro che ha fatto la società. È davvero cambiato tutto, ora l’ambiente è all’avanguardia. Per quest’anno aspettiamo a dare giudizi, serve tempo! Conosco bene questa situazione. Quando ero andato a Firenze, parlavano male di me, prima ancora che cominciassi a dimostrare chi fosse il vero Adriano, a San Siro e in Champions League".