D'Aversa: "Vittoria fondamentale per dare continuità. Per il 4-3-3 manca qualche esterno"

 di Giuseppe Emanuele Frisone  articolo letto 1031 volte
D'Aversa: "Vittoria fondamentale per dare continuità. Per il 4-3-3 manca qualche esterno"

A commentare il successo per 2-0 sul Lumezzane ci sono anche le parole dell'allenatore del Parma, Roberto D'Aversa, che parla così della vittoria di oggi: "Era fondamentale vincere per dare continuità, sotto l'aspetto del risultato e del morale. I ragazzi hanno condotto la gara in maniera ottimale contro una buona squadra. L'atteggiamento può farci fare la differenza".

Per la prima volta hai proposto il 4-4-2:
"Abbiamo fatto un buon lavoro di scalata, ci difendevamo con il 4-4-2 ma in impostazione giocavamo con i tre dietro. Dipende dagli interpreti che ho, e lo penso veramente. E' un po' riduttivo parlare di modo, perché interpretiamo più sistemi di gioco nella stessa partita, questo può darci dei vantaggi. Inizialmente abbiamo avuto delle difficoltà, però dopo la squadra ha preso le misure e si è ben comportata".

Vai in vacanza sereno, ma stai pensando già alla ripresa:
"E' giusto che i ragazzi stacchino un po', ma l'allenatore difficilmente riesce a staccare. Con la mente, bisogna pensare a migliorarsi e alla partita successiva".

E adesso c'è anche il mercato:
"Io finora ho lavorato con i ragazzi che ho a disposizione. Il mio obiettivo è recuperare qualcuno che in questo periodo si è perso. L'importante è che chi voglia rimanere a Parma o chi voglia venire qui sappia che deve mettersi al servizio del gruppo".

Come sta Baraye?
"Aspettiamo a vedere l'entità dell'infortunio, il dottore si è già mosso per fare gli accertamenti".

Il Parma ha mostrato un discreto cinismo:
"Sì, anche se credo che abbiamo avuto altre occasioni e possiamo migliorare sotto quell'aspetto. Basta un episodio e la gara si può riaprire: va migliorata anche la gestione della palla, perché dobbiamo essere più bravi tecnicamente".

Si diceva che il Parma faticasse a fare gol da palla inattiva. Non oggi, però:
"Può dipendere da tante cose. Corapi batte molto bene, forse manca qualche cosa in generale su queste situazioni: noi possiamo lavorare su queste situazioni, e queste vanno sfruttate". 

Come mai ha scelto Guazzo invece di Evacuo?
"Credo che il sostituto di Baraye fosse Matteo, per come abbiamo preparato la gara. Felice è un giocatore importante e un valore aggiunto che noi abbiamo: devo cercare di sfruttarlo al massimo. E' chiaro che per la condizione serve giocare, ma per giocare serve una buona condizione. Felice è un ragazzo propositivo intelligente, e vi posso garantire che giocatori maturi come lui ne ho visti pochi".

Cosa ne sa del mercato?
"Col direttore non ne ho parlato. Devo solo valutare i giocatori a mia disposizione. Posso dare una linea guida sul tipo di giocatori che vorrei ci fossero qui a Parma. Se volessimo fare il 4-3-3, mancherebbero degli esterni puri: numericamente ne abbiamo pochi".