D'Aversa: "Mi è piaciuto l'impegno, i ragazzi hanno lottato fino alla fine. Se Ceravolo avesse segnato..."

11.02.2018 18:57 di Vito Aulenti Twitter:   articolo letto 1673 volte
Fonte: Inviato Francesco Delendati
D'Aversa: "Mi è piaciuto l'impegno, i ragazzi hanno lottato fino alla fine. Se Ceravolo avesse segnato..."

Intrattenutosi nella sala stampa del Tardini, mister Roberto D'Aversa ha così commentato l'amaro 1-1 maturato questo pomeriggio contro il Perugia: "I ragazzi hanno spinto fino alla fine, sotto l'aspetto dell'impegno e dei contrasti, hanno fatto una buona gara. E' chiaro che non siamo soddisfatti del risultato, ci mancherebbe altro. Però se si va ad analizzare la partita, si vede che avremmo potuto sbloccare noi la gara nel primo tempo. Nella ripresa ci siamo ritrovati sotto alla loro unica occasione, poi abbiamo avuto dieci minuti di sbandamento e abbiamo rischiato di prendere il secondo. Non era semplice riprendere la partita, specialmente per l'ambiente che si respirava: molto probabilmente in questo momento non riusciamo a segnare perché abbiamo una bella tensione addosso. Ho cercato di metter dentro tutto il potenziale offensivo, e alla fine per poco non siamo riusciti anche a vincere".

Che cosa ti è piaciuto meno oggi della squadra?
"Il risultato in primis. In più, nel primo tempo siamo stati un po' lenti in alcune circostanze. Molto probabilmente abbiamo rischiato anche di perdere questa gara, però ci abbiamo provato fino alla fine. Bisogna fare analisi equilibrate, i ragazzi hanno fatto di tutto per cercare di portare a casa la partita".

Quale dev'essere lo spirito del ritiro?
"La società, giustamente, ha preso questa decisione: fanno sacrifici enormi per non farci mancare nulla, e vorrebbero veder vincere la squadra. Il fatto di non aver mollato fino alla fine mi ha fatto piacere, è un aspetto positivo. In ritiro cercheremo di tirar fuori le problematiche".

Che cosa ti senti di dire a chi afferma che alcuni giocatori giocano contro l'allenatore?
"Io ho fatto calcio per diversi anni, e in tutte le squadre in cui sono stato non c'è mai stato nessuno che ha giocato contro l'allenatore. Oggi, nel primo tempo, la squadra non ha avuto un atteggiamento remissivo: fino al gol di Cerri, la partita l'abbiamo fatta noi. Non penso che la squadra non sia scesa in campo con l'atteggiamento giusto. Se Ceravolo avesse segnato alla fine, forse ora staremmo parlando di cose diverse".

Gli avversari sono sembrati più cattivi.
"E' chiaro che si poteva far meglio, non sono felicissimo dopo la prestazione di oggi. Però credo che i giocatori abbiano cercato di fare quello che ho chiesto loro in settimana".

Oggi ci sono stati cambiamenti tattici importanti. E' andato tutto come si aspettava?
"Abbiamo adottato dei cambiamenti già da diverse partite. Faccio i complimenti ai ragazzi per non aver mollato fino alla fine: la foga può portare a perder gli equilibri. Sia Dezi che Scavone hanno fatto un lavoro eccezionale".

Che cosa è mancato nelle ultime partite?
"Gli episodi sono fondamentali. Ultimamente non siamo fortunatissimi. L'aspetto positivo è che oggi siamo stati in grado di recuperare la partita".

In settimana abbiamo visto un lavoro intensissimo da parte vostra. Perché in campo non si nota?
"Ultimamente lavoriamo molto sulla fase offensiva. Oggi abbiamo avuto 4 occasioni per poter far gol: se avessimo concretizzato di più, la partita sarebbe andata diversamente. Dobbiamo continuare a lavorare, ci vuole del tempo".

E' d'accordo sul ritiro?
"E' una scelta che ha preso la società. Bisogna approfittarne per lavorare, e curare l'alimentazione e alcuni aspetti fisici. Se saremo compatti e lucidi, come abbiamo fatto nel girone d'andata e l'anno scorso, riusciremo ad uscire da questa situazione".