Ancora Frattali: "A La Spezia sognando San Siro. Speriamo in un passo falso del Frosinone"

 di Vito Aulenti Twitter:   articolo letto 756 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Ancora Frattali: "A La Spezia sognando San Siro. Speriamo in un passo falso del Frosinone"

Intervenuto ai microfoni di Calciomercato.it, il portiere gialloblu Pierluigi Frattali ha così parlato dell'ultimo turno di campionato che attende il Parma: "Andremo a La Spezia cercando di portare a casa bottino pieno, perché darebbe la certezza del 3º posto. Avremo tanti tifosi al seguito che ci faranno sentire a casa nostra e speriamo in un passo falso del Frosinone anche se la vedo dura: giocherà in casa, sì, però con una squadra come il Foggia che pur avendo raggiunto l'obiettivo stagionale gioca un buon calcio e giocherà al massimo cercando il risultato. Noi saremo concentrati su noi stessi, i 3 punti sono fondamentali. Noi in difficoltà al giro di boa? Sì, ma in quel periodo mancava una prima punta di ruolo: sia Ceravolo che Calaiò erano infortunati e per una squadra come noi giocare senza una punta del loro calibro diventa difficile. Ma non ci sono rammarichi: da neopromossa abbiamo fatto una grandissima stagione e se dovessimo centrare il sogno saremmo contentissimi, altrimenti vogliamo i playoff da terzi perché con soli pareggi saremmo in Serie A. Il gruppo? E' coeso, unito, remiamo tutti nella stessa direzione e in campo si vede. Poi c'è Ale (Lucarelli, ndr), che è un valore aggiunto: non devo spiegare io quello che rappresenta per Parma e per noi. È un punto di riferimento, un simbolo e lo dimostra in campo e non solo. Ha un attaccamento a noi e alla maglia che va oltre a tutto, anche agli infortuni: ultimamente lo abbiamo visto in campo 15 giorni dopo un intervento al menisco e questo dimostra il suo valore umano oltre che calcistico, per il quale potrebbero parlare anche solo le sue tante presenze in Serie A. Il nostro Parma a San Siro? Sarebbe fantastico per Parma, la sua gente, i tifosi e la società che ha investito tanto. Sarebbe anche bello per tanti di noi scendere in campo in Serie A per la prima volta, ma per ora rimane un sogno: nessuno è riuscito a confezionare così tante promozioni di seguito e spetta a noi trasformare il desiderio in realtà".